Icardi: “De Boer è un grande allenatore. Wanda e la clausola…”

Articolo di
7 ottobre 2016, 18:30
Icardi Inter

Mauro Icardi ha commentato il rinnovo di contratto con l’Inter ai microfoni di “Premium Sport”. L’attaccante dell’Inter ha sottolineato gli obiettivi personali e della società, poi ha parlato anche della clausola rescissoria nel suo contratto. Ecco le sue parole

ICARDI RESTA A LUNGO – «E’ un onore vestire questa maglia, sono molto legato a questo club e vorrei rimanere a lungo. Non ho mai pensato di lasciare Milano perchè in questa città tutta la mia famiglia si trova bene. Ringrazio Wanda: grazie al suo apporto è stato raggiunto l’accordo, lei è una persona tosta. Io come Totti? Sono giovane, non posso promettere di restare qui per 20 anni ma questo è l’obiettivo».

OBIETTIVI INTER – «La società ha fatto tanti sacrifici, dobbiamo cominciare a vincere e tornare in Champions. Se lavoriamo duramente possiamo toglierci soddisfazioni. Da capitano, la mia responsabilità è quella di tornare nella grande Europa. Rinnovo di contratto? Non so perché ci sia la clausola per le squadre estere, va chiesto al club».

DE BOER E L’ARGENTINA – «Argentina? Sono cose che valuta l’allenatore. Quando arriverà la mia opportunità sarò disponibile per fare bene e segnare. De Boer? E’ un grande allenatore, e si vede da come giochiamo adesso. Ci farà fare delle cose che ci faranno diventare grandi. Con lui ho un ottimo rapporto».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.