I pali fermano la Sampdoria, D’Ambrosio guida l’Inter: 1-0 al 45′

Articolo di
3 aprile 2017, 21:36
Danilo D'Ambrosio Inter-Pescara

Danilo D’Ambrosio corona il suo momento d’oro, dopo la convocazione in Nazionale, e porta in vantaggio l’Inter nel primo tempo contro la Sampdoria. Partita però tutt’altro che chiusa, con i blucerchiati pericolosi soprattutto per le giocate di Quagliarella e Schick.

PRIMO TEMPO – Si gioca in mezzo a cinquantamila persone, quasi un record per una partita di lunedì sera a Milano. I tifosi dell’Inter sentono che è il momento di stare vicini alla squadra e non mancano all’appuntamento contro la Sampdoria. I nerazzurri cominciano bene la partita ma contro si trova davanti la solita squadra di Giampaolo rognosa, che gioca bene a calcio e che pressa in modo asfissiante Miranda e Medel. La prima grande occasione della partita arriva al 9′: Banega impegna Viviano da dentro l’area di rigore, Candreva poi spreca incredibilmente a pochi passi dalla porta sulla ribattuta, ‘ciccando’ il pallone di destro. L’Inter comunque c’è, è in partita e tiene sulle spine i blucerchiati.

Passano i minuti e la squadra di Stefano Pioli, nervoso in panchina anche nelle proteste, non riesce a sbloccare il risultato, consegnando sempre più fiducia alla Sampdoria. Al 25′ l’Inter esce illesa dopo aver schivato un treno in corsa, ovvero un tiro di Fabio Quagliarella da fuori area che si schianta sul palo alla sinistra di Handanovic. La manovra della squadra di casa non sembra limpida e scorrevole come nelle ultime uscite, forse un po’ compassata dopo la sosta delle nazionali. E allora serve anche un colpo di fortuna all’Inter per sbloccare il risultato al 36′: su un cross di Banega dalla destra, con la difesa della Sampdoria colta impreparata, D’Ambrosio riesce ad intervenire sotto misura ed una deviazione decisiva di Bereszynski poi fa il resto, spiazzando Viviano.

Il finale di frazione poi regala incredibilmente un altro palo della Sampdoria, con una staffilata di Bruno Fernandes che si stampa sul montante e schizza nuovamente in campo; Schick poi non riesce a deviare la sfera in porta. Una squadra, quella nerazzurra, che deve ringraziare la buona sorte in questi primi 45 minuti di gioco.

IL TABELLINO

Inter-Sampdoria 1-0

Marcatori: 36′ D’Ambrosio

Ammoniti:

Espulsi:

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 17 Medel, 25 Miranda, 15 Ansaldi; 5 Gagliardini, 77 Brozovic; 87 Candreva, 19 Banega, 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 6 Joao Mario, 7 Kondogbia, 8 Palacio, 11 Biabiany, 20 Sainsbury, 21 Santon, 23 Eder, 24 Murillo, 55 Nagatomo, 96 Barbosa.
Allenatore: Stefano Pioli

SAMPDORIA: 2 Viviano; 22 Sala (16′ Bereszynski), 26 Silvestre, 37 Skriniar, 5 Dodò; 16 Linetty, 34 Torreira, 8 Barreto; 10 Fernandes; 27 Quagliarella, 14 Schick.
A disposizione: 1 Puggioni, 30 Falcone, 4 Simic, 11 Alvarez, 17 Palombo, 18 Praet, 19 Regini, 20 Pavlovic, 21 Cigarini, 23 Djuricic, 34 Bereszynski, 47 Budimir.
Allenatore: Marco Giampaolo

Arbitro: Celi
Assistenti: Preti, Longo
IV uomo: Lo Cicero
Assistenti addizionali: Irrati, La Penna







ALTRE NOTIZIE