Gabigol: “Felice per l’affetto! Il Meazza come il Vila Belmiro”

Articolo di
8 settembre 2016, 22:00
Gabigol

Gabigol, prima di partire per l’Italia, ha ricevuto un riconoscimento decisamente importante. Il nuovo attaccante dell’Inter ha lasciato lo stampo dei suoi piedi sulla Walk of Fame del Museo Pelè. Il talento ha poi parlato con i giornalisti, come riporta Globo Esporte

PRIMA DELLA PARTENZA – «Sono onorato di aver messo i miei piedi in un luogo dove lo hanno già fatto grandi del calcio prima. E’ un riconoscimento importante per me, sono molto felice per questo. Addio? Sono venuto qui ieri, non ho avuto il tempo di fare molte cose. I miei amici e lo staff mi chiedono di tornare presto. Un gran numero di persone mi ha augurato buona fortuna per la nuova esperienza. Capiscono la mia decisione di fare un passo in più nella mia carriera. Tutti mi sostengono, sono felice per l’affetto che ricevo. Ovunque vada, ottengo sempre questo affetto».

UN PENSIERO AL MEAZZA – «Inter? Il club mi aiuta in tutto, ma non voglio parlare delle questioni contrattuali. Quello che devo fare è giocare a calcio, anche perché la società si prende cura dei miei genitori e di mia sorella. Sono felice per l’affetto, praticamente mi sento come fossi ancora al Santos. Voglio che il Giuseppe Meazza diventi come il Vila Belmiro (stadio del Santos, ndr.)».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.