Éder: “No gol con l’Inter? Un anno su 6, non posso lamentarmi”

Articolo di
15 novembre 2016, 23:37
Éder Italia

Éder Citadin Martins è stato intervistato da Rai Sport dopo il pareggio per 0-0 fra Italia e Germania. L’attaccante dell’Inter, che quest’anno ha segnato soltanto nella sconfitta per 2-1 sul campo dell’Atalanta, ha detto di non essere preoccupato per l’astinenza da gol, visto che da quando gioca in Serie A ha avuto numeri complessivamente positivi.

SQUADRA DAVANTI AL SINGOLO«È la terza volta che affronto la Germania e in questi due anni è la squadra che ho visto più organizzata, giocano molto bene e abbiamo visto anche stasera che chiunque gioca, magari anche i ragazzi più giovani, si inserisce bene. È una squadra che ti mette in difficoltà e quando deve affrontare l’Italia cambia qualcosa, non so se per paura, però penso che anche il mister ha inserito dei ragazzi giovani che stanno dimostrando il loro valore. Abbiamo fatto anche a Coverciano tante cose, penso siano stati otto giorni positivi. Io penso che quest’anno all’Inter è il mio sesto campionato in Serie A, negli ultimi cinque anni avevo fatto cinquanta gol, non posso lamentarmi per un anno che non sto segnando, capita a tutti. A volte è normale che le prestazioni buone, come ho fatto con la Juventus, col Torino, anche con la Sampdoria, se non arrivano dopo le vittorie di squadra è normale che il singolo non viene evidenziato. All’Europeo ho fatto solo un gol ma la squadra ha sempre lavorato bene, come adesso faccio con mister Giampiero Ventura. È normale, l’attaccante vuole sempre segnare, questo mi manca ma non mi posso assolutamente lamentare per come sta andando quest’anno, è un momento che passa e devo solo lavorare che il gol tornerà. Un modulo nuovo, che abbiamo provato negli ultimi venti minuti con la Spagna, abbiamo avuto un giorno per prepararlo. È sempre una partita difficile con la Germania, penso che abbiamo dato tutto e col palo di Andrea Belotti meritavamo qualcosina in più. Va bene così, sono stati otto giorni in cui abbiamo approfittato per lavorare».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.