De Boer: “Serviva una svolta, è andata bene. Icardi importante”

Articolo di
12 settembre 2016, 00:08
Frank de Boer

Frank de Boer ha risposto alle domande dei giornalisti in sala stampa nella conferenza al termine del match vinto 1-2 in rimonta a Pescara. Ecco le considerazioni dell’allenatore dell’Inter, molte incentrate sulla decisione di fare tre cambi offensivi tutti assieme al 75′ sul risultato di 1-0.

MOMENTO CHIAVE«Dovevo fare qualcosa dopo il loro 1-0, non stavamo giocando al massimo e dovevo cambiare. Ho deciso di mettere tre giocatori per condizionare la testa del Pescara ed è andata bene. Come ho sempre detto non si vince in undici ma di squadra, devono essere tutti pronti a entrare. Non ho fatto i cambi perché qualcuno stesse facendo male ma perché dopo l’1-0 non riuscivamo a uscire e un fantastico Samir Handanović ci ha salvati, ho fatto tre cambi tutti assieme e sono felice perché è andata bene. Possiamo migliorare settimana dopo settimana, ma siamo già meglio rispetto a due settimane fa. Ho visto una squadra che voleva vincere e questa è la cosa più importante, sono convinto che possiamo fare molto meglio ma oggi abbiamo fatto altri due passi avanti e adesso in Europa League e con la Juventus possiamo ulteriormente migliorare».

VALUTAZIONI SINGOLE«Mauro Icardi è molto importante per noi, è il centravanti ed è chiaro che deve essere il più pericoloso. Nel primo tempo è andato molto vicino al gol di testa, sono contento che abbia avuto tante occasioni e ha dimostrato perché è così importante per noi. Sono contento per lui e per la squadra per il risultato di oggi, lui è uno di quegli attaccanti che vive per segnare e non lo voglio paragonare a nessun altro. João Mário? È stata un’ottima prestazione, aveva fatto solo due allenamenti completi con i compagni ed è stata una gara positiva, sono contento per lui che stava aspettando questo momento».

Facebooktwittergoogle_plusmail