De Boer: “Inter bene per 20′, serve vincere! Chi va al Milan…”

Articolo di
14 settembre 2016, 14:41
de-boer-conferenza

Frank de Boer – in compagnia di Icardi – ha appena terminato la conferenza stampa alla vigilia di Inter-Hapoel Be’er Sheva, 1a giornata del girone di Europa League in programma domani sera. Ecco il contenuto della sua conferenza ripreso in diretta da Inter-News.it

Quant’è importante fare una grande prestazione subito dopo quella di Pescara?
Se sei l’Inter o l’allenatore, vuoi vincere tutte le partite. E’ importante vincere domani dopo averlo fatto a Pescara: vogliamo i tre punti, ma vogliamo vincere tutte le partite in casa in Europa League per facilitare il nostro percorso europeo.

Cosa conosci dell’Hapoel Be’er Sheva?
La tecnologia oggi ci permette di analizzare i nostri avversari, pur non essendo molto conosciuti. Stava per andare in Champions League, rispettiamo molto l’Hapoel come avversario. Si tratta di una buona squadra.

Sembra che per l’Inter ora sia più importante la sfida contro Juventus: che messaggio dai ai tifosi?
Si parla molto della sfida contro la Juventus, ma nel nostro ambiente sappiamo che la partita più importante è la prossima: affrontiamo l’Hapoel in maniera seria senza pensare alla Juventus. E’ fondamentale prendere i tre punti domani.

Cosa ti è piaciuto di più a Pescara?
Abbiamo controllato la partita creando occasioni ed è quello che dobbiamo fare sempre. C’è da migliorare molto. Abbiamo fatto bene soprattutto nei 20 minuti prima di segnare, ma non bastano.

Dopo aver vinto a Pescara, senti un’atmosfera diversa intorno a te rispetto alle scorse settimane?
Sì, dopo la vittoria l’atmosfera è diversa: abbiamo lavorato duro e meritato i tre punti, una vittoria a livello mentale migliora tutto. Dobbiamo migliorare così e vincere anche domani per migliorare ulteriormente le cose. Dobbiamo lavorare duro.

Icardi è tra i giocatori più importanti al mondo?
Certo, Icardi è un giocatore importante. Per me lo è. Tutti sono importanti, Icardi è il finalizzatore, ma tutti devono costruire le azioni. Se Handanovic non avesse fatto quelle parate, contro il Pescara non avremmo vinto. Come tutti, Icardi deve dimostrare ogni giorno in allenamento di essere all’altezza.

Hai paura che l’Inter venga depauperata a causa degli ex dirigenti nerazzurri che andranno al Milan?
Non è bello vedere figure valide che vanno in club avversari, soprattutto se così vicini, ma la nostra dirigenza ha grande qualità ed è una scelta che rispetto perché non riguarda me.

Chi gioca in porta domani?
Non parlo di chi gioca domani. Devo ancora dirlo ai giocatori.

La squadra deve ancora trovare l’equilibrio tra i reparti? A Pescara ci sono stati troppi contropiedi pericolosi…
Abbiamo giocato bene e meno bene, in alcune parti, soprattutto dopo l’1-0. Tutta la squadra deve leggere meglio le partite, non solo un reparto. Avremo difficoltà con tutte le squadre se non facciamo attenzione alla fase di costruzione dopo aver perso palla dietro. Bisogna migliorare nella lettura del gioco.

Facebooktwittergoogle_plusmail