De Boer a IC: “Qualità per vincere ma l’Inter deve dare il 100%”

Articolo di
27 ottobre 2016, 00:14
de Boer

Frank de Boer ha commentato a Inter Channel la vittoria ottenuta all’88’ contro il Torino. Per il tecnico olandese la squadra ha finalmente recepito la sua idea di gioco ed è convinto che di questo passo, a prescindere dalle difficoltà incontrate sin qui, si possano ottenere risultati positivi contro ogni avversario.

A VISO APERTO«Io voglio sempre vedere una squadra così. Una bella prestazione oggi però dobbiamo capire che è una sola partita, dobbiamo avere sempre quest’atteggiamento. Ho molta fiducia nella squadra, dopo la Juventus ci siamo rilassati, oggi l’abbiamo dimostrato e domenica contro la Sampdoria dobbiamo dare il 100%. Abbiamo tante qualità per vincere ogni partita ma dobbiamo lavorare per dare il 100%. Possiamo giocare così, perché tutta la squadra ha aiutato i centrocampisti e viceversa, è sempre molto importante quando hai giocatori bravi con la palla ma anche senza palla abbiamo lavorato duramente per la squadra. Sarebbe riduttivo per Gary Medel, che ha sempre dimostrato di essere un gran giocatore con un cuore molto grande. Ora pensiamo alla Sampdoria. Sofferenza? Quel gol è stato ridicolo, Jeison Murillo ha fatto un tackle su Cristian Ansaldi, io pensavo che potesse andare male anche stavolta ma sono contento che abbiamo fatto gol negli ultimi cinque minuti, è molto positivo per l’Inter. Dopo tre sconfitte consecutive è sempre difficile per i giocatori di grandi club come Inter, Ajax o Barcellona ma bisogna sempre lavorare duro, poi i risultati aiutano. Erick Thohir ha supportato squadra e staff tecnico, è sempre importante che stia dietro alla nostra filosofia e che lo sentiamo, oggi una reazione molto buona di tutti i tifosi anche verso di me, sono molto contento, ci hanno supportato tanto in questo momento. Non vogliamo fermarci, dobbiamo lavorare duro per stare in altre posizioni».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.