Con Zhang la musica cambia: Inter-Fiorentina 3-1 al 45′

Articolo di
28 novembre 2016, 21:50
Icardi

Con l’Inter è sempre meglio aspettare il secondo tempo prima di sbilanciarsi, ma la banda di Stefano Pioli esprime un calcio delizioso nella prima frazione contro la Fiorentina: Brozovic, Candreva e Icardi mandano i nerazzurri nello spogliatoio in vantaggio per 3-1, accorcia le distanza Kalinic.

PRIMO TEMPO – Il pareggio del Napoli contro il Sassuolo aggiunge ancora più pressione al match di San Siro tra Inter e Fiorentina: in ballo ci sono punti preziosi da rosicchiare in classifica alle dirette concorrenti. E la squadra nerazzurra comincia il match con grande ritmo, ha il pallino del gioco in mano e schiaccia la Viola nella sua metà campo. Su un cross di Ansaldi al 3′, Marcelo Brozovic si conferma l’uomo più in forma dell’Inter e sblocca il risultato con un chirurgico destro a giro da dentro l’area di rigore; Tatarusanu è battuto e Zhang Jindong in tribuna può finalmente sorridere. La prima risposta della Fiorentina arriva qualche minuto più tardi, con una botta dalla distanza di Bernardeschi respinta a fatica da Handanovic. Ma l’Inter è in serata di grazia, sulla scia del primo tempo giocato contro l’Hapoel, e trova incredibilmente il raddoppio. Azione quasi in fotocopia a quella del vantaggio, Perisic crossa ancora dalla sinistra e stavolta è Candreva ad arrivare dalla parte opposta e a battere Tatarusanu, colpevole con un’uscita tutt’altro che impeccabile.

La squadra di Stefano Pioli questa sera gira a velocità doppia rispetto agli avversari. La Fiorentina è totalmente allo sbando, forse distratta dalle voci su Paulo Sousa che in settimana hanno caratterizzato l’avvicinamento a questa sfida. Dopo venti minuti l’Inter cala il tris con una pregevole azione del solito Mauro Icardi, che lanciato in contropiede salta Gonzalo Rodriguez e batte il povero Tatarusanu, protagonista di un inizio di partita alquanto movimentato. Ma a questo punto la Fiorentina tira fuori l’orgoglio e comincia a macinare gioco sotto le indicazioni di Paulo Sousa dalla panchina. Su un taglio verticale di Kalinic, Candreva si trova a coprire in ritardo ed il croato trafigge Handanovic con un preciso diagonale. Senza ombra di dubbio, il pubblico di San Siro sta godendo quanto meno di uno spettacolo calcistico assoluto. Nei secondi finali però la partita si incattivisce e Gonzalo Rodriguez  viene espulso dall’arbitro per un fallo da ultimo uomo su Icardi; decisione comunque dubbia da parte dell’arbitro.

IL TABELLINO

Inter-Fiorentina 3-1

Marcatori: 3′ Brozovic, 9′ Candreva, 19′ Icardi, 36′ Kalinic

Ammoniti: 39′ Kondogbia

Espulsi: 45′ Gonzalo Rodriguez

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 13 Ranocchia, 25 Miranda, 15 Ansaldi; 77 Brozovic, 7 Kondogbia; 87 Candreva, 19 Banega, 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 5 Melo, 6 Joao Mario, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 23 Eder, 24 Murillo, 27 Gnoukouri, 55 Nagatomo, 95 Miangue, 96 Barbosa.
Allenatore: Stefano Pioli

FIORENTINA: 12 Tatarusanu; 18 Salcedo, 2 Rodriguez, 13 Astori, 31 Milic; 5 Badelj, 20 Borja Valero; 10 Bernardeschi, 72 Ilicic, 16 Tello; 9 Kalinic.
A disposizione: 1 Lezzerini, 97 Dragowski, 4 De Maio, 6 Sanchez, 7 Zarate, 8 Vecino, 15 Maxi Olivera, 19 Cristoforo, 25 Chiesa, 26 Perez, 30 Babacar, 40 Tomovic.
Allenatore: Paulo Sousa

Arbitro: Damato
Assistenti: Meli, Barbirati
IV uomo: Di Fiore
Addizionali: Doveri, Di Bello

Facebooktwittergoogle_plusmail