Candreva crea Icardi segna, ma non basta: 1-1 col Palermo

Articolo di
28 agosto 2016, 19:58
Icardi

È appena terminata la sfida del “Meazza” tra l’Inter di Frank de Boer e il Palermo di Davide Ballardini. I nerazzurri dopo aver sprecato tanto nella prima frazione di gioco, nella ripresa l’Inter dopo essere stata sotto ha recuperato. Ecco il report

SECONDO TEMPO – La ripresa tra Inter e Palermo inizia con gli stessi 22 in campo e dal punteggio di 0 a 0. Al 3′ minuto arriva il gol dei rosanero: conclusione di Andrea Rispoli devia Davide Santon e Samir Handanovic non può fare nulla. Ospiti in vantaggio. L’Inter prova a reagire e al 6′ Ivan Perisic servito da un buon cross di Danilo D’Ambrosio colpisce il pallone di testa: conclusione centrale. Al 61′ ancora occasione Inter: Ever Banega serve D’Ambrosio che calcia dalla distanza, bravo Josip Posavec a mettere in angolo. Al 69′ clamorosa palla gol per Mauro Icardi: ancora grande punizione battuta da Banega, l’argentino si libera bene ma il suo colpo di testa termina fuori. L’argentino si riscatta subito realizzando la rete del pareggio: grande giocata del neoentrato Antonio Candreva e questa volta l’attaccante nerazzurro non sbaglia e pareggia i conti. Al 77′ ancora grande cross di Candreva sulla destra, questa volta la palla termina sulla testa di Eder, palla a lato. Al 90′ palla gol per Candreva con un’ottima girata, palla alta. L’arbitro Carmine Russo concede 4′ dove non accade nulla di interessante. Partita che termina 1 a 1.

IL TABELLINO:

Inter-Palermo 1-1

Marcatori: 48′ Rispoli (P), 72′ Icardi (I)

Ammoniti: 18′ Goldaniga (P), 36′ Aleesami (P), 69′ Gazzi (P), 75′ Murillo (I), 80′ Sallai(P), 85′ Rispoli

Espulsi:

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 21 Santon (67′ Miangue); 17 Medel, 19 Banega, 7 Kondogbia; 23 Eder, 9 Icardi, 44 Perisic (67′ Candreva).
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Melo, 8 Palacio, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 77 Brozovic, 94 Yao.
Allenatore: Frank de Boer

PALERMO: 1 Posavec; 4 Andelkovic (85′ Cionek), 6 Goldaniga, 2 Vitiello; 19 Aleesami, 18 Chochev, 14 Gazzi, 10 Hiljemark, 3 Rispoli; 21 Quaison (54′ Sallai), 30 Nestorovski (76′ Balogh).
A disposizione: 55 Marson, 68 Fulignati, 11 Embalo, 12 Gonzalez, 24 Bouy, 27 Bentivegna, 28 Jajalo, 70 Giuliano, 97 Pezzella.
Allenatore: Davide Ballardini

Arbitro: Carmine Russo (sez. di Nola)
Assistenti: Preti e Fiorito
IV Uomo: Schenone
Addizionali: Calvarese e Aureliano

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Crescenzo Greco

Crescenzo Greco

Crescenzo Greco, nasce a Foggia il 20 aprile del 1995. Grazie a sua zia è interista fin da bambino. Josè Mourinho l’idolo incontrastato, Adriano quello d’infanzia. Dopo aver raggiunto la maturità scientifica si è trasferito a Milano per inseguire il sogno di diventare giornalista sportivo e studiare “Comunicazione e Società” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.