Biabiany: “Inter vuole CL e sarà l’anno di Kondogbia! Mancini…”

Articolo di
15 luglio 2016, 19:21
Biabiany

Jonathan Biabiany – intercettato dai microfoni di Premium Sport – fa il resoconto di questo inizio di stagione: il francese sottolinea come ci sia ancora tanto lavoro da fare e spezza una lancia a favore di Roberto Mancini e Geoffrey Kondogbia

LAVORO E MIGLIORAMENTI – «Le amichevoli potevano andare meglio? Sicuramente. Però in questo periodo è importante mettere benzina nelle gambe, poi ovviamente vuoi sempre vincer ma a volte il fisco non riesce ad andare oltre. Gambe pesanti? Certamente sì dopo due settimane di lavoro, ma adesso le gambe iniziano ad andare come devono. Non deve essere un alibi perché possiamo fare meglio, c’è da lavorare tanto per il campionato. Se servono rinforzi? Non è un settore che mi riguarda, noi lavoriamo e chiunque arrivi è il benvenuto».

PASSAGGIO DI PROPRIETÀ E OBIETTIVI – «Suning? Noi lavoriamo sul campo, queste cose le sentiamo ma non ci riguardano. I giocatori sono gli stessi a parte due nuovi arrivi, quello che succede in alto riguarda la società. I miei obiettivi? Il mio obiettivo è quello della squadra: arrivare in Champions e perché no, arrivare in alto. Juventus? Sappiamo che la Juve è già forte e si sta rinforzando ancora di più, ma penso che noi siamo l’Inter e dobbiamo cercare di tenergli testa. Come ho sempre detto, tutto è possibile e basta guardare il Leicester».

KONDOGBIA E MANCINI – «Kondogbia? Penso che lui l’anno scorso è partito piano perché doveva ambientarsi, ha finito bene la stagione e adesso che si è inserito nel calcio italiano può essere il suo anno. Il mal di pancia di Mancini? Il mister è qui con noi, lavora con serietà e noi facciamo quello che ci chiede. È sempre stato abituato a vincere e il suo obiettivo è sempre quello».