Bene l’Inter, meglio la Lazio: pareggio a reti bianche al 45′

Articolo di
21 dicembre 2016, 21:33
Handanovic

Non mancano le occasioni, soprattutto per la Lazio, nel primo tempo della sfida. L’Inter gioca bene, attacca i biancocelesti, ma non riesce ad impensierire Marchetti. Nonostante il pareggio a reti bianche, la partita al Meazza è gradevole. 

PRIMO TEMPO – Nel freddo di San Siro è la Lazio a partire subito forte e ad aggredire la partita. La prima occasione per i biancocelesti arriva dopo una manciata di secondi dal calcio d’avvio: tiro di Immobile e Handanovic è bravo a distendersi, il successivo tiro di Lulic viene murato dalla difesa nerazzurra. Con il passare del tempo però l’Inter si scrolla un po’ di paura e comincia a fare gioco, a pressare in modo aggressivo. Perisic e Candreva sono molti alti, così come i terzini D’Ambrosio e Ansaldi. La squadra rischia con un atteggiamento super offensivo ma è pericolosa. Tuttavia Marchetti rimane ancora a guardare, mentre dall’altra parte Handanovic è costretto ad un altro intervento complicato, sempre su tiro di Immobile in fotocopia all’azione iniziale della partita. Al 26′ arriva un’altra clamorosa chance per la Lazio con Felipe Anderson, che semina il panico dalla sua metà campo e arriva a tirare da dentro l’area, solo D’Ambrosio riesce a rimpallarlo. Il primo vero tiro in porta dell’Inter arriva solo al 31′, con la specialità della casa di Brozovic:  tiro a giro dal limite parato da Marchetti. Il finale della prima frazione è a tinte nerazzurre ma ancora una volta, tra punizioni e corner, Marchetti rimane uno spettatore non pagante della partita.

IL TABELLINO

Inter-Lazio 0-0

Marcatori:

Espulsi:

Ammoniti:

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 15 Ansaldi; 77 Brozovic, 7 Kondogbia; 87 Candreva, 19 Banega, 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 8 Palacio, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 21 Santon, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 55 Nagatomo, 94 Yao, 96 Barbosa.
Allenatore: Stefano Pioli

LAZIO: 22 Marchetti; 8 Basta, 3 Da Vrij, 13 Wallace, 4 Patricio; 16 Parolo, 20 Biglia, 21 Milinkovic; 10 F. Anderson, 17 Immobile, 19 Lulic.
A disposizione: 1 Strakosia; 55 Vargic, 2 Hoedt, 5 Cataldi, 7 Kishna, 9 Djordjevic, 14 Keita, 15 Bastos, 18 L. Alberto, 25 Lombardi, 26 Radu, 96 Murgia.
Allenatore: Simone Inzaghi

Arbitro: Mazzoleni
Assistenti: Crispo, Posado
IV uomo: Meli
Addizionali: Rocchi, Guida