Ausilio: “Suning? Progetto vincente. Joao Mario e Candreva…”

Articolo di
2 ottobre 2016, 12:03
Candreva Ausilio

Piero Ausilio si è soffermato sui colpi estivi ai microfoni del “Corriere dello Sport”. Acquisti come Joao Mario e Candreva dimostrano la potenza di Suning, ma le trattative non sono state semplici. Di seguito le dichiarazioni

JOAO MARIO, CANDREVA E KIA – «Qual è stato l’affare più difficile dell’estate? Sicuramente Joao Mario perché era un neocampione d’Europa, blindato da una clausola da 60 milioni e di proprietà di una società che solitamente non fa sconti. Anche trattare con Lotito per Candreva non è stato uno scherzo. Qualcuno dice che Kia Joorabchian è il nuovo direttore sportivo dell’Inter e che le ha “rubato” il lavoro. Cosa risponde? Ognuno è libero di pensare quello che vuole. Di calcio parlano tutti, molti a sproposito. Conosco Kia da tanti anni e abbiamo sempre avuto un’ottima relazione. Lui aveva contatti importanti con i manager del gruppo Suning da prima che arrivassero all’Inter ed è normale che in questo ultimo periodo i nostri rapporti siano diventati ancora più stretti e frequenti. Joao Mario lo seguo dal 2012 e Kia è il suo agente solo da qualche mese: basterebbe questo per far capire come prepariamo i nostri acquisti».

LA POTENZA DI SUNING – «Con alle spalle il Suning, si sente un ds invidiato da tutti? In un certo senso penso che essere il direttore sportivo dell’Inter sia di per sé una posizione che può creare una certa invidia. A maggior ragione adesso che a capo della società c’è un gruppo tra i più importanti al mondo come il Suning, un azionista con una grande forza a livello economico. Con loro alle spalle avremo il tempo e la possibilità di investire, ma le aspettative sono già alte perché il Suning considera l’Inter un progetto ambizioso e vincente. Sono entrati e hanno cambiato pochissimo, anzi quasi nulla, tra i dirigenti. Vogliono conoscere, capire e poi fare le cose per bene come dimostrano i 3 top player arrivati ad agosto (Candreva, Joao Mario e Gabigol, ndr)».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.