Ausilio: “De Boer via? Stupidate! Inter in difficoltà, zitti e lavoro”

Articolo di
16 settembre 2016, 17:17
Ausilio

Piero Ausilio – dopo aver introdotto Joao Mario nella sua conferenza stampa di presentazione da neo giocatore dell’Inter – si ferma parlare per fare chiarezza su de Boer e sul momento no dell’Inter

DE BOER NON SI TOCCA – Alza la voce Piero Ausilio, che non accetta si dica il falso sulle vicende nerazzurre: «Frank de Boer già in discussione? E’ una stupidità, per dire qualcosa di meno elegante… Basta questo per far capire l’idea dalla società e di tutta l’Inter su de Boer. Dobbiamo parlare poco e lavorare tanto. Vale per tutti: società, allenatore e giocatori. Non dobbiamo spiegare ogni volta quello che succede. Ieri abbiamo fatto una bruttissima partita, ma è la prima di sei gare: abbiamo un mini-torneo di cinque gare, ci basta vincerne tre e pareggiarne due per passare il turno. Dobbiamo prendere coscienza degli errori fatti, crescere tanto e migliorare»..

RITARDO GIUSTIFICATO – «Siamo in ritardo a causa del cambio in panchina: de Boer non ha potuto fare né tante partite né allenamenti, avevamo tredici-quattordici giocatori in nazionale, tra cui Joao Mario che avrà fatto due allenamenti con la squadra finora. Le cose si costruiscono dando tempo. Serve tempo e pazienza, noi abbiamo fiducia in de Boer. In Italia tutti ci aspettano al varco e in particolare aspettano l’Inter quando è in difficoltà. Ora siamo in difficoltà, ma siamo convinti che tutti insieme ne possiamo venir fuori: già domenica abbiamo un occasione per farlo contro la Juventus»..