Ausilio: “C’è stato il rischio di non prendere Perišić”

Articolo di
18 novembre 2015, 23:17
Ausilio

Piero Ausilio è attualmente ospite del programma “Prima Pagina” su Gazzetta TV. Queste le sue prime dichiarazioni relative all’ultima sessione di mercato e ai colpi Kondogbia e Perišić.

ACQUISTI«Undici giocatori? Pensavo che Roberto Mancini scherzasse, poi le situazioni e gli eventi hanno fatto il resto. Abbiamo iniziato questo cambiamento e quando siamo arrivati all’ultima settimana d’agosto mi sono reso conto che ne mancavano due o tre, l’abbiamo accontentato. Geoffrey Kondogbia molto sudato ma erano tre giorni veramente intensi, Ivan Perišić è una cosa che è partita da molto lontano e c’è stato davvero il rischio che non finisse, a un certo punto gli eventi sono stati tali che le cose sono finite bene per noi. Ho avuto la sensazione che alla fine Perišić effettivamente si sia sbloccato nel momento in cui il Wolfsburg ha avuto la certezza di prendere Draxler, perché i giorni sono stati quelli. A chiunque mi ha chiesto a luglio di Felipe Melo ho sempre risposto che era molto difficile perché legato a tante cose, poi Mateo Kovačić e Hernanes sono stati venduti e siamo riusciti a fare Felipe Melo. Su Mateo quando diamo via giocatori molto giovani e forti mi dà sempre un dispiacere, ma a certe cifre non si può dire di no».