Ausilio a MP: “Oggi conta vincere. Jovetic? Nessun caso”

Articolo di
18 dicembre 2016, 12:08
Piero Ausilio

Il direttore sportivo dell’Inter ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium a pochi minuti dal calcio d’inizio del lunch match contro il Sassuolo

Tra pochi minuti l’Inter scenderà in campo al Mapei Stadium per il lunch match di Serie A contro il Sassuolo. Il direttore sportivo dei nerazzurri Piero Ausilio ha concesso alcune dichiarazioni ai microfoni di Mediaset Premium: “Si dice sempre di guardare in casa nostra, ma in questo caso il calendario è un vero scherzo del destino. Oggi comunqe contano solo i tre punti. Normalmente quando si gioca bene si vince”.

JOVETIC- “Non c’è nessun caso, conosco bene il suo agente, è di livello internazionale e sa benissimo che le cose stanno in un altro mondo. Pensare a un’Inter in cui i giocatori fanno la squadra non esiste, se tre allenatori non hano usato Jovetic avranno avuto le loro ragioni. Non possiamo dirgli nulla perché si allena alla grande, sono scelte tattiche giustiricate dall’aspetto tattico, ognuno fa il suo lavoro e Ramadani fa il suo”.

GABIGOL- “Lo ascolteremo, penso sia corretto e doveroso trovarsi e parlare assieme per la soluzione migliore. Nemmeno noi siamo content che abbia giocato poco, però tutti i giorni migliora e ci sta mettendo tanto impegno. A gennaio avremo tantissime partite e magari troverà la sua strada, poi se la soluzione non dovesse essere questa troveremo una soluzione”.

I NOMI DEL MERCATO- “Penseremo a un regista, ma possiamo trovare solo qualcosa in prestito e stiamo lavorando per qualcosa per sei mesi, poi prenseremo a qualcosa di definitivo nella prossima estate, pensiamo a soluzioni di breve termine e più a lungo termine per impostare la squadra per la prossima stagione”.

APPIANO GENTILE CON SUNING- “A quanto ne so io sono errori di chi ha scritto, Suning si aggiunge come sponsorizzazione al centro sportivo che resterà dedicato al presidente Angelo Moratti. E’ stata riportata male come cosa”.

BANEGA- “Piano piano coinvolgeremo tutti, in campo ci vanno in 11. Pioli fa un grande lavoro, lavora bene con questi ragazzi, abbiamo poi una grande rosa e Pioli lo sa. Penso che Banega, come altri, avrà la sua possibilità sia oggi che nelle prossime partite. Il giocatore è forte, ha grande qualità e non si può discutere”.