Ausilio a MP: “Faremo un mercato serio, Suning ha idee”

Articolo di
3 aprile 2017, 20:28
Ausilio

Il direttore sportivo dell’Inter Piero Ausilio ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium a pochi minuti dal calcio d’inizio della sfida di questa sera contro la Sampdoria. Le parole di Ausilio sono state dedicate in particolar modo al mercato e ai progetti futuri della società

L’INCONTRO CON FERRERO- “Con Ferrero abbiamo parlato di cinema (ride ndr). E’ una persona simpatica, seria, ha organizzato una buonissima Sampdoria. Abbiamo parlato, ma non di mercato”.

IL MERCATO- “Sarà un mercato serio, non mi piace parlare di cose che non possono essere reali. Sarà fatto con una lgoica, rinforzare la rosa. Poche cose, ma fatte bene, l’Inter ha dei valori e vogliamo partire da questi valori senza cambiare troppo una squadra che sta funzionando. Non abbiamo parlato di top, vogliamo giocatori funzionali, abbiamo le idee chiare ma ci aspettiamo ancora tantissimo da ogni giocatore fino alla fine, poi tireranno le somme. Abbiamo delle idee, le idee però devono essere sostenute da tre parti, perché ci sono anche società che devono vendere e giocatori che devono accettare, è ancora lunga”.

OBIETTIVO DIFENSORI- “Una squadra deve essere forte in difesa, noi siamo già migliorato tanto, abbiamo già un’ottima squadra con ottimi giocatori. Sappiamo che si può fare di più e ci faremo trovare pronti, al di là dei nomi”.

150 MILIONI DI BUDGET- “Con Suning non si è parlato di cifre, bisogna avere attenzione ancora ai paletti della Uefa che non verranno tolti. Siamo convinti di fare le cose bene, sarà un mercato di qualità, funzionale a quello che serve, se si può spendere meno è meglio”.

ENTUSIASMO- “C’è la serietà di questo gruppo che ha le idee ben chiare, ha studiato ogni particolare e ha fatto esperienza. Suning è qua da 8 mesi e ha già fatto tantissimo rispetto al tempo che hanno avuto per operare, la scelta dell’allenatore, dei giocatori, dei dirigenti, sono tutte cose fatte con ragionamento. All’Inter mi trovo bene, sento la fiducia di questi signori, se c’è la possibilità di andare avanti assieme io sarò felicissimo. Io ho solo un compito, lavorare per migliorare perché l’Inter deve tornare a vincere, questo è l’obiettivo di Suning e di tutta l’Inter”.

IL FUTURO DI PIOLI- “Una società seria programma in base a qualcosa che va oltre il risultato, Pioli sta costruendo insieme a uno staff e alla società. I risultati sono buoni perché sta lavorando tantissimo, può succedere che non vinca una partita. Abbiamo nove finali, le giocheremo tutte al 100% poi vedremo cosa succederà, ci sono squadre che stanno andando benissimo, sono partite benissimo e stanno difendendo coi denti questo vantaggio acquisito, ma non si può togliere merito al lavoro di Pioli”.