Antonello: “Suning sa cosa fare: 2 obiettivi! Un TOP? Prima…”

Articolo di
29 luglio 2017, 19:39

Alessandro Antonello, nuovo CEO dell’Inter, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Premium Sport: il dirigente nerazzurro, tifoso interista da sempre, ci tiene a rassicurare i tifosi sulle intenzioni di Suning e svela quali sono i fronti su cui intende lavorare la società. Di seguito tutte le sue dichiarazioni

PIANO SUNINGAlessandro Antonello rassicura i tifosi sulle buone intenzioni di Suning: «Intanto sono orgoglioso di ricoprire questo incarico ma altrettanto consapevole della responsabilità che mi è stata affidata, dobbiamo riportare l’Inter dove merita di stare. Sono sempre stato interista fin dall’età di 6 anni e oggi essere al vertice della società mi emoziona e mi riempie di orgoglio. Abbiamo la fortuna di avere un gruppo di potenza internazionale, sono azionisti che sanno benissimo cosa devono fare, abbiamo un piano che ci deve riportare in alto. Sappiamo esattamente cosa fare e lo faremo, ma nei tempi e nei modi giusti. Non vogliamo fare le cose di fretta, abbiamo due fronti su cui lavorare: il primo è tornare a vincere sul campo e il secondo è lo sviluppo del brand a livello mondiale. Grazie a Suning affronteremo i mercati asiatici con estrema forza».

PRIMA LA CHAMPIONS – E sulla possibilità di vedere un vero Top Player, il nuovo CEO nerazzurro specifica che prima bisogna tornare ad alti livelli: «Dobbiamo rafforzare la squadra, stiamo lavorando con tecnico e proprietà e sappiamo i passi che dobbiamo fare. C’è intenzione e voglia di costruire una squadra che possa competere ad alti livelli. Per quanto riguarda il Fair Play Finanziario, l’obiettivo anche l’anno prossimo è quello di chiudere in pareggio di bilancio. Abbiamo un anno di tempo e l’area commerciale ci sosterrà, anche lo sviluppo del marchio è fondamentale. Forza Inter sempre! Luciano Spalletti? La scelta di Spalletti è il primo tassello della strategia: un grande allenatore di carisma e un grande condottiero, la persona giusta per riportare in alto l’Inter. Quanto tempo ci vorrà per rivedere un Cristiano Ronaldo all’Inter? Dobbiamo anche essere concreti, bisogna prima tornare in Champions e poi vedremo i prossimi passi».