Antonello: “Stadio fondamentale, vogliamo un nuovo Meazza”

Articolo di
29 luglio 2017, 08:36
San Siro Inter

Intervistato in esclusiva dalla “Gazzetta dello Sport”, il nuovo amministratore delegato dell’Inter Antonello ha parlato della questione stadio e dei progetti in corso con il Comune e il Milan

STADIO FONDAMENTALE – «Lo stadio di proprietà è un asset fondamentale. I ricavi generati dallo stadio della stessa Juve sono passati da 15 a 40 milioni. Un asset decisivo non solo per le entrate ma anche per dare ai tifosi la possibilità di vivere la partita in modo moderno, con tutto un contorno di servizi nuovi».

PROGETTI IN CORSO – «Per i miglioramenti al Meazza siamo fiduciosi. Stiamo già parlando con il Comune di Milano, siamo in contatto con il Milan. Abbiamo le idee chiare, vogliamo ristrutturare San Siro che è e resta la nostra casa. Se poi dovremo condividerlo con il Milan, lo faremo. Ma anche la città di Milano deve avere un impianto a livello di quelli migliori in Europa. Stiamo sviluppando il progetto,raccogliendo i dati. Il dialogo col Comune è aperto e positivo».

QUESTIONE MILAN – «Con il Milan ci siamo incontrati, loro chiaramente hanno avuto altre vicissitudini cui pensare. Hanno dato disponibilità per condividere San Siro, però dovranno fare le loro valutazioni. Restiamo in attesa della risposta».

TEMPI – «Manca ancora un progetto definitivo, ma ovviamente i servizi per il tifoso saranno fondamentali. È però presto per dire se servirà riconvertire il terzo anello o verranno sfruttate aree adiacenti allo stadio. I tempi? Dipende da come riusciremo a incastrare il mosaico con Comune e Milan. Se fosse per noi sarebbe a breve, purtroppo siamo in Italia e i tempi si allungano».