Yang Yang: “Abbiamo interesse ad investire sull’Inter”

Articolo di
5 settembre 2016, 12:35
Yang Yang

Il vicedirettore generale del gruppo Suning, Yang-Yang, ospite ai microfoni di ‘Radio anch’io Sport’ su Rai RadioUno, spiega il perché dell’investimento fatto dal loro gruppo sull’Inter. Un’intervista interessante, che fa capire anche gli interessi personali, com’è ovvio che sia, del gruppo cinese.

INVESTIRE PER IL FUTURO – Queste le parole riportate da “Adnkronos”: «L’Inter rientra in una strategia di internazionalizzazione di Suning, promuovere il calcio ci serve per globalizzarci e farci conoscere meglio a livello mondiale. Pensiamo di sviluppare meglio il calcio in Cina e in Asia. I nerazzurri sono una grande squadra, di vertice, con moltissimi tifosi e una lunga e gloriosa storia il ché vuol dire un valore intrinseco enorme che sfrutteremo per rilanciare il club anche a livello economico. La nostra presenza nell’Inter è in un ottica di lungo periodo, abbiamo interesse a continuare a investire per il miglioramento della squadra, dobbiamo seguire le regole in ambito europeo ma questo per Suning è un settore di grande importanza, un impegno che abbiamo preso sul serio. L’Inter è una grande squadra, un grande brand con una storia che andrà rispettato e valorizzato”.

IL CALCIO IN CINA Abbiamo interesse nell’espansione nel settore sportivo e un importante programma di internazionalizzazione. Ci stiamo facendo conoscere negli Usa e in Giappone però ci interessa anche l’Asia, per questo abbiamo scelto l’Inter. Il prossimo derby ‘cinese’ di Milano? E’ chiaro che l’interesse sarà notevole, già c’era nei confronti delle due squadre milanesi nel nostro Paese. Nel 2011 con la supercoppa abbiamo visto a Pechino 80mila tifosi allo stadio, l’acquisizione da parte di Suning dell’Inter è stata seguita online da 20 milioni di persone. Al momento non ci sono cinesi in A ma ce ne sono in altre squadre europee, per noi sarebbe bello vedere più cinesi giocare in Europa ma al momento non ci sono piani a riguardo, c’è ancora tanta strada da fare, al momento il livello della Serie A è superiore al nostro ma in futuro chissà.

OBIETTIVI INTERAbbiamo delle aspettative e siamo fiduciosi, pensiamo di poter andare bene in campionato e nelle Coppe, abbiamo già una certa conoscenza nel settore, siamo sicuri di poter ottenere i risultati. Il meccanismo Uefa è stato modificato e speriamo di ottenere un beneficio nel biennio 2018 e 2019, questo può avere un impatto sui nostri obiettivi».