Wanda: “Accordo con l’Inter da agosto. Non volevamo lasciare”

Articolo di
22 settembre 2016, 13:47
Icardi e Wanda a San Siro

Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi, ha parlato a “Calciomercato.com” dell’ottimo momento che sta vivendo l’attaccante e del rinnovo di contratto che dovrebbe essere annunciato dal club nelle prossime settimane.

MANCA L’ANNUNCIO – «No, non è la mia vittoria. Questo è solo il mio lavoro e l’ho svolto con l’obiettivo di far rimanere Mauro in nerazzurro. É sempre stato il nostro scopo perché siamo legati a questo mondo e a questa gente. Anzi, adesso abbiamo la sicurezza di restare anche un anno in più. L’annuncio? Quella è una cosa che riguarda la società, io ho finito il mio lavoro ad agosto, abbiamo parlato e ci siamo messi d’accordo. Noi siamo contenti».

DE BOER – «Mauro non ha mai avuto problemi con un allenatore, è uno che sa adattarsi in fretta ad ogni cambiamento. Con de Boer va bene, è tra i leader del gruppo e si confrontano spesso. Dopo il rinnovo? Il 10 ottobre ci sarà la presentazione del libro, poi stiamo trattando con un importante sponsor per l’estensione del contratto fino al 2025. Ci sono sempre tante cose da fare».

UN PROFESSIONISTA – «É sempre il solito professionista. Cura la sua alimentazione, ancora di più adesso con de Boer che chiede a tutti di mangiare in Pinetina, dove hanno una dieta molto bilanciata. Sente molto il ruolo di capitano e vuole dimostrare ogni settimana. Come sta dopo la partita? Agitato, non dorme mai. E le cose non cambiano se la partita va bene o se va male. Se non vince è nervoso e continua a girarsi nel letto, se vincono e segna rivede mille volte il gol e tutta la partita per studiare come sono andate le cose».

L’ARGENTINA – «Un solo gol da Ronaldo? Non mi piace paragonare Mauro agli altri calciatori. Lui ha 23 anni è giovanissimo e molto forte. Sono convinta che raggiungerà tanti altri traguardi importanti nel corso della sua carriera. La Nazionale? Mauro è giovane, può tranquillamente giocarsi due Mondiali per l’età che ha e per le qualità che ogni volta mostra in campo. É solo una questione di tempo, tutti gli allenatori vedono che continua a fare gol e sono sicura che la nazionale arriverà prestissimo».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.