Villa: “Perplessità Inter, grosso ritardo. Spalletti senza certezze”

Articolo di
24 luglio 2017, 00:54
Thomas Villa

Dopo aver annunciato l’imminente arrivo di Matías Vecino a Milano il giornalista di Rai Sport Thomas Villa, durante un successivo collegamento per “La Domenica Sportiva Estate”, ha bocciato il primo mese di stagione dell’Inter, specificando come ci siano dei ritardi e delle difficoltà inaccettabili dopo la scorsa fallimentare stagione.

RIPRESA INESISTENTE«Lascia qualche perplessità la strategia dell’Inter che, reduce da un campionato disastroso, aveva bisogno di rinnovare molto. Credo che l’Inter abbia deluso profondamente e che avrebbe bisogno di inserire sei-sette giocatori di grande peso: per adesso ne è arrivato solo uno, Borja Valero, trentaduenne di grande qualità ma non credo sia il giocatore in grado di far fare il salto di qualità all’Inter. Milan Škriniar per ora è una riserva, è una squadra che così costruita in questo momento sembra lontana dalle prime e dal Milan, c’è un grosso ritardo nella programmazione forse dovuto all’arrivo di Walter Sabatini un po’ tardivo, sono tempi che si pagano perché in questo momento Luciano Spalletti sta lavorando con una squadra che ha fatto un precampionato completamente privo dei giocatori che dovrebbero far fare il salto di qualità. È vero che si parla di giocatori importanti come Arturo Vidal e Ángel Di María ma in questo momento l’Inter sembra lontana rispetto alle altre grandi, ce ne sono quattro almeno sulla carta più avanti dell’Inter, questo secondo me è un grande problema e lascia pensare, difficile comprendere le motivazioni di questi ritardi. Già il fatto che ci siano dei punti interrogativi su giocatori così importanti nel meccanismo di Spalletti, che di fatto sta rodando una squadra senza avere nessuna certezza, lascia davvero pensare. Antonio Candreva potrebbe andare, Ivan Perišić anche, ci si chiede come Spalletti possa lavorare in questa situazione, è difficile secondo me».