Villa: “L’Inter deve muoversi al di là di Vecino-Dalbert”

Articolo di
31 luglio 2017, 00:30
Thomas Villa

Intervenuto in collegamento da Milano per “La Domenica Sportiva Estate” il giornalista di Rai Sport Thomas Villa ha parlato del calciomercato dell’Inter, evidenziando alcune lacune nella rosa che non potranno certo essere colmate dagli imminenti arrivi di Matías Vecino e Dalbert Henrique. Queste le sue parole.

AFFARI IN CHIUSURA «Matías Vecino e Dalbert Henrique? Due giocatori che ormai l’Inter ha definitivamente acquisito. Il terzino sinistro brasiliano, peraltro giocatore molto forte con una velocità incredibile e buona tecnica, completo e difficile da marcare ma soprattutto bravo a fluidificare, dovrebbe essere dell’Inter nelle prossime ore, si aspetta forse il preliminare di Champions League che vede il Nizza opposto all’Ajax ma la trattativa è definita così come per Vecino, l’Inter pagherà la clausola in due rate. Due rinforzi finalmente per Luciano Spalletti, che fino ad adesso ha lavorato di fatto sulla rosa dell’anno scorso, eccezion fatta per Borja Valero, ma l’Inter nei prossimi giorni dovrebbe avere questi due giocatori a Milano. Si parlava addirittura della possibilità che Vecino arrivasse domani, per i momento non è confermata quest’idea ma non è da escludere».

ROSA INCOMPLETA«Io penso che l’Inter dovrà muoversi al di là di Dalbert e Vecino, che spostano poco gli equilibri, non credo che la squadra farebbe il salto di qualità. I nerazzurri stanno cercando un terzino destro, si parla molto di Serge Aurier del PSG che piace al Tottenham, è un ruolo in cui l’Inter deve fare qualcosa. Credo che manchi un difensore centrale in grado di far fare il salto di qualità, João Miranda non c’è riuscito in questi due anni. È un buon giocatore, però non ha dimostrato la personalità necessaria e la cattiverla per farlo, credo che anche lì all’Inter manchi un giocatore. Mancano gli esterni offensivi, si parla di Baldé Diao Keita che sta per sfumare ma c’è Yann Karamoh che piace tantissimo a Walter Sabatini e potrebbe arrivare all’Inter per dieci milioni. I nerazzurri poi devono fare qualcosa anche probabilmente a ridosso delle punte per dare supporto a Mauro Icardi, è un’Inter che deve muoversi nei prossimi giorni per dare qualcosa a Spalletti».