Vigorelli punta su Santon: “Prossima stagione da protagonista”

Articolo di
6 giugno 2015, 21:04
santon

L’agente di Davide Santon ha parlato del futuro interista del suo assistito, ma anche di alcuni ex nerazzurri come Rolando e Samuel Eto’ò. Vigorelli è sicuro che Santon sarà protagonista l’anno prossimo e dubita che si possa rivedere Rolando in maglia nerazzurra.

Il portale www.interqube.it ha intervistato in esclusiva Claudio Vigorelli, agente di Davide Santon. Nell’intervista si sono toccati vari temi, uno su tutti lo stesso Davide Santon che, tornato all’Inter in gennaio, è stato accantonato nel finale di stagione nonostante un ottimo impatto nelle sue prime settimane. Secondo Vigorelli l’accantonamento di Santon è stato determinato da problemi fisici che l’anno prossimo saranno risolti: “Santon da quando è arrivato ha fatto 10-12 partite di fila. Poi c’è stata una leggera flessione, dovuta al fatto che il ragazzo veniva da un periodo di inattività. Aveva subito degli infortuni in Inghilterra ma quando è arrivato stava bene ed è stato utilizzato molto: l’Inter lo ha riscattato, ciò vuol dire che punta molto sul giocatore e che ci sono tutti i propositi per una prossima stagione da protagonista”.

ROLANDO NON TORNA- Tra i temi toccati da Vigorelli c’è stato anche il difensore portoghese Rolando, protagonista nella passata stagione con Mazzarri, poi cercato a lungo dall’Inter ma senza mai concretizzare l’affare. Secondo Vigorelli al momento non ci sono possibilità di rivedere il difensore portoghese con la maglia nerazzurra: “E’ un giocatore che si era espresso molto bene nella sua esperienza all’Inter, però ad oggi non c’è niente. Potrebbe essere un rinforzo ma ripeto, ad oggi non c’è niente”

ETO’O RESTA UN BEL RICORDO- Vigorelli è procuratore anche di un altro illustre ex nerazzurro come Samuel Eto’ò. Quando l’attaccante camerunense è tornato in Italia per vestire la maglia della Sampdoria si parlò pure di contatti con l’Inter, contatti però inesistenti come ammesso dallo stesso Vigorelli: “Non c’è stato niente. Eto’ò rappresenterà sempre un bel ricordo per l’Inter e i suoi tifosi, ma penso proprio che resterà tale”.