Venerato: “Sarri e Mancini come Liedholm e Trapattoni”

Articolo di
30 novembre 2015, 13:51
Ciro Venerato

Ciro Venerato della RAI ha parlato della sfida di questa sera tra l’Inter capolista e il Napoli secondo in classifica nel corso di un’intervista esclusiva concessa a “Tuttomercatoweb”. Il giornalista ha paragonato Roberto Mancini e Maurizio Sarri a Giovanni Trapattoni e Nils Liedholm.

DIFESA CONTRO ATTACCO – «Sì, ma non solo. Questo perché il Napoli ha incassato un solo gol in meno dei nerazzurri e che dal passaggio al 4-3-3 fatto più punti della formazione di Mancini. L’Inter è una grande squadra, costruita grazie ad un mercato di alto profilo di Ausilio. Le tante novità sono state gestite al meglio da un grande manager come Mancini. L’Inter è una squadra pratica, concreta e camaleontica».

SARRI GRANDE TECNICO – «Sarri a Napoli ha dimostrato che un allenatore conta più di quel 20% di cui spesso si parla. Con la stessa squadra di Benitez l’ex tecnico dell’Empoli ha costruito una macchina solida a livello difensivo e letale in attacco. Credo che lui e Giuntoli siano i due veri colpi del mercato di De Laurentiis. Sarri è un vero maestro di calcio e la sfida di questa sera ripercorre, a mio avviso, gli stesso binari del duello anni ’80 fra la Juventus di Trapattoni e la Roma di Liedholm».

IL MERCATO – «Detto che a mio avviso le squadre che fanno bene devono cambiare poco, credo che al Napoli serva magari un ritocco al centrocampo con un ricambio che possa sostituire Allan o Hamsik. In difesa, invece, qualora Henrique decidesse di andarsene ecco che potrebbe servire un nuovo elemento per la retroguardia. Per quanto riguarda, infine, l’Inter con le cessioni di Ranocchia e quella di Vidic si guarderà all’estero per un centrale come Bruma del PSV. Tutto questo resistendo alle sirene inglesi per Brozovic».