Valenti: “Inter sogna con zio Zhang! Ma basta parlare di…”

Articolo di
14 ottobre 2016, 00:15
Giacomo Valenti

Giacomo “Ciccio” Valenti – noto conduttore e tifoso nerazzurro -, ospite negli studi di “Calcio € Mercato” su Sportitalia, confida di essere tornato a sognare grazie a Suning, sebbene ci siano ancora parecchia “pulizia” da fare in rosa

INTER SENZA RISERVE – Un concetto già espresso da Ciccio Valenti, che a distanza di quasi un mese non ha cambiato idea: «All’Inter c’è un cammino da fare, ci sono buonissimi giocatori e altri con cui abbiamo vissuto stagioni molto brutte, come quella di due anni fa. Non mi riferisco solo ad Andrea Ranocchia, parlo di tutta l’Inter vista in Europa League: una squadra che due anni fa non ha centrato nulla, neanche l’uscita dallo stadio, a cui si sono aggiunti i peggiori dell’anno scorso. Bisogna giocare sempre con titolari, salvo infortuni. Poi bisogna considerare tante cose».

SOGNI FIRMATI SUNING – «I colpi di mercato delle passate stagioni possono anche fallire (si fa riferimento in particolare a Geoffrey Kondogbia, ndr), ma basta parlare sempre di tesoretto, di acquisti possibili solo dopo determinate cessioni: estica…! I tifosi dell’Inter hanno bisogno di sognare! Zio (Jindong, ndr) Zhang ha gli occhi feroci, è proiettato verso il futuro: vuole veicolare il marchio Suning con dentro un ripieno valido».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.