“Tuttosport” risponde a Moratti: in Calciopoli nulla di chiarissimo

Articolo di
8 settembre 2016, 10:07
Moratti

Il commento di Massimo Moratti alla sentenza del Tar sulla vicenda Calciopoli non ha lasciato indifferente “Tuttosport”, che riporta la sua visione dei fatti rispondendo all’ex presidente nerazzurro.

PROCESSO SBRIGATIVO – “Tuttosport” non lascia cadere le parole di Moratti, e in merito alla vicenda Calciopoli presenta la sua visione dei fatti: “In realtà di «chiarissimo» non c’è così tanto nella contorta vicenda di Calciopoli che «chiarissima» lo è stata solo nel 2006, quando la versione semplificata dai taglia e cuci degli inquirenti proposero una realtà virtuale con un unico colpevole, Luciano Moggi e la sua Juventus. E così venne cristallizzato da un processo sportivo durato 20 giorni (!) che azzerò o quasi la possibilità di difendersi. Quando, nel corso del dibattimento del processo penale di Napoli, emerse tutto il sommerso di Calciopoli, le cose diventarono meno chiare. «L’esclusività dei rapporti con gli arbitri da parte della Juventus», uno dei capisaldi dell’accusa si sbriciolò di fronte alle centinaia di intercettazioni che coinvolgeva la quasi totalità dei dirigenti di allora”.

INTER COME LA JUVE – “E, soprattutto, tutto è diventato meno chiaro quando è risultata l’attività telefonica dell’Inter, che una recente sentenza del tribunale di Milano ha definito «di lobbying da parte dell’allora presidente dell’Inter nei confronti della classe arbitrale», giudicandola «significativa di un rapporto di tipo amicale e preferenziale con vette non propriamente commendevoli». Sì, proprio quell’Inter che ha goduto dell’assegnazione dello scudetto 2005/06 a tavolino nel corso dell’estate dello scandalo, quando a capo della Figc c’era un suo ex consigliere di amministrazione. E’ proprio quell’assegnazione che ha scatenato il ricorso al Tar della Juventus, che nel 2010 aveva iniziato una sua battaglia contro quella decisione con un esposto alla Figc e un iter legale che dall’ambito sportivo era poi sconfinato nella giustizia amministrativa, inanellando una serie incredibile di dichiarazioni di «incompetenza», nonostante secondo la società bianconera, di chiarissima c’è solo la clamorosa disparità di trattamento subita rispetto all’Inter“.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo, nasce a Milano e si costruisce negli anni una passione per il calcio equamente divisa tra razionalità e passione. La parte più calda sta in Sudamerica, l’unico tifo è per l’inter.