Tramezzani: “Icardi si sta completando. Meazza-Inter…”

Articolo di
13 ottobre 2016, 23:14
Paolo Tramezzani

Paolo Tramezzani, vice di Giovanni De Biasi nella nazionale albanese, ha commentato i principali temi di giornata nell’anteprima del programma “Zona 11 PM” di Rai Sport 1. Oltre ad aver parlato della situazione relativa allo stadio Meazza ha giudicato Mauro Icardi alla luce della mancata convocazione con l’Argentina.

DA CHIAMARE«Io ritengo che le dichiarazioni di Diego Armando Maradona, soprattutto le ultime, abbiano indirizzato l’opinione pubblica, ma ritengo che Lionel Messi non si sia sbilanciato su un’eventuale convocazione di Mauro Icardi. Ritengo Icardi, per quello che sta facendo negli ultimi anni, meritevole di vestire in modo anche definitivo la maglia della propria nazionale, anche perché davanti nonostante abbiano giocatori di altissima qualità lui forse è l’unico che può ricoprire il ruolo di centravanti vero. Io la ritengo più che altro in questo momento ancora una scelta tecnica. È normale che in questo momento venga seguito assieme ad altri giocatori, davanti hanno tantissime alternative. Per come sta giocando in questo momento l’Argentina i risultati non sono positivi e credo che Icardi ci possa stare, sono convinto che meriti di entrare in nazionale. Qualsiasi allenatore, soprattutto un CT di una nazionale, sceglie il meglio per la propria squadra, per questo ho messo in secondo piano le voci che ci sono intorno a questo ragazzo. Credo che stia migliorando, per come gioca l’Argentina credo che serva più un raccordo per gli inserimenti di Messi e dei centrocampisti. Lui deve ancora imparare, nell’Inter i compagni giocano per lui. Sta crescendo a livello caratteriale, tecnico e tattico, si sta completando».

QUESTIONE STADIO«Il Meazza diviso fra Inter e Milan? Credo che farebbe felici e contenti anche i tifosi, che sono abituati a questa condivisione dello stadio di San Siro, che ritengo tuttora essere uno degli stadi più belli, più affascinanti e più emozionanti non solamente del panorama italiano. Credo che potrebbe essere un primo passo, Milano è una città che vive di sport».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.