Teotino: “Solo Spalletti vede i nemici. Inter, stessi problemi”

Articolo di
21 febbraio 2018, 01:12
Gianfranco Teotino

Il giornalista Gianfranco Teotino, ospite di “L’Originale” su Sky Sport, non dà troppe colpe a Luciano Spalletti per il momento negativo dell’Inter, visto che si tratterebbe di situazioni già viste negli scorsi anni con altri allenatori. Il tecnico starebbe però sbagliando a dare troppa visibilità a presunti “nemici”.

CRISI RIPETUTA«L’Inter? È complicato, ogni anno a un certo punto ci si risveglia e sembra di ricominciare da capo. I problemi sono sempre gli stessi: la classifica che prima andava bene anche quando la squadra giocava male e ora comincia ad andare male anche se la squadra gioca bene, il pubblico si disamora e l’allenatore che è stato amatissimo per un mese o due comincia a essere contestato, il mercato si ricomincia da capo perché tutti i giocatori buoni che avevi comprato l’estate prima hanno fallito. Dopo José Mourinho è veramente sempre stato così, per cui riesce difficile attribuire colpe a Luciano Spalletti, Roberto Mancini, Claudio Ranieri o Stefano Pioli delle responsabilità precise. Adesso quello che mi colpisce di Spalletti, e mi colpiva già nel suo ultimo periodo romano, è la continua ricerca di nemici esterni, lui cerca di compattare il gruppo contro dei nemici che però francamente vede solo lui, quindi credo che anche il gruppo non riesca a vederli».







ALTRE NOTIZIE