Suning, Thohir e Kia tutti convinti di Pioli – CdS

Articolo di
7 novembre 2016, 10:08
Zhang Inter Suning

Il “Corriere dello Sport” spiega le dinamiche che hanno portato alla scelta di Stefano Pioli per la panchina dell’Inter. Suning ha scelto di avallare la pista italiana su consiglio dei dirigenti, ma anche di Thohir e Kia Joorabchian.

TUTTI CONCORDI – Il casting nerazzurro si è concluso dopo 48 ore di incontri e consultazioni, al termine delle quali Suning ha deciso di sposare la linea della corrente italiana della società. Ma oltre a Zanetti, Gardini e Ausilio secondo il “Corriere dello Sport” il nome di Pioli ha convinto anche Thohir e Kia Joorabchian. L’Inter insomma si è compattata, e il nuovo tecnico sarà annunciato a breve.

THOHIR E KIA – Thohir da Giacarta ha avallato la scelta perché ha capito che puntare su un altro tecnico straniero sarebbe stato un rischio troppo grande, specie a stagione in corso. Lui è stato il principale sponsor di de Boer, ed è rimasto scottato. Kia invece era favorevole alla pista italiana perché Marcelino non era un nome suggerito da lui.

CINESI CONVINTI – Steven Zhang e gli altri dirigenti Suning avrebbero voluto puntare su Marcelino. Il suo profilo era stato suggerito dall’area tecnica, ma non era il preferito di Ausilio, Zanetti e Gardini. I cinesi erano intrigati dalla sua figura, dai risultati ottenuti col Villarreal e dal calcio espresso, e avevano infine avuto una buona impressione nei colloqui milanesi, dove Marcelino aveva dimostrato idee chiare. Lo hanno mollato sabato sera dopo la cena coi dirigenti, fidandosi del loro giudizio e di quello di Thohir.