Suning punta a due vie per sistemare i conti – TS

Articolo di
3 settembre 2016, 10:27
Zhang Suning Inter

“Tuttosport” elenca le mosse che ha in mente Suning per rilanciare l’Inter anche dal punto di vista dei conti. Le due vie principali sono aumentare il fatturato e ottenere plusvalenze, magari sfruttando il mercato cinese.

DUE VIE – Fin dall’arrivo di Thohir l’Inter ha lavorato con pazienza per sistemare i conti, anche per rientrare nei parametri del fairplay finanziario. L’ultimo obbligo dell’accordo siglato con la Uefa prevede il pareggio di bilancio per il 30 giugno 2017. La nuova proprietà nerazzurra di Suning ha un piano per arrivarci. “Tuttosport” scrive che le vie per arrivare all’equilibrio finanziario sono diverse, e le due più “semplici” saranno quelle che Suning seguirà nei prossimi mesi.

AUMENTARE IL FATTURATO – La prima è quella che conduce all’innalzamento del fatturato. L’obiettivo di Suning è di superare quota 200 milioni, provando ad arrivare intorno a 215-220. Come? Sfruttando il ricco mercato asiatico. La nuova proprietà ha già individuato da tempo un paio di nuovi partner commerciali che potrebbero ovviamente portare denaro importante nelle casse del club, ma anche altri sponsor come per esempio “Changhong”, seconda azienda produttrice di televisori in Cina, il cui nome è già apparso sui cartelloni pubblicitari di San Siro in occasione della sfida col Palermo.

PLUSVALENZE – La seconda strada per rispettare gli accordi presi con la Uefa è quella di mettere a bilancio una cinquantina di milioni di plusvalenze. Nel mercato appena terminato l’Inter ha messo a referto circa 15 milioni di plusvalenze: se fossero partiti Santon e Brozovic il risultato sarebbe già stato ottenuto. Per queste possibili entrate c’è comunque tempo fino al 30 giugno prossimo. Al di là delle possibili offerte provenienti da club europei, la società nerazzurra nei mesi a venire cercherà di capire quali giocatori attualmente in rosa potrebbero accettare un trasferimento all’altro club di proprietà Suning, il Jiangsu. I nomi oggi in lizza sono quelli di Felipe Melo, Biabiany, Eder e forse anche Jovetic.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo, nasce a Milano e si costruisce negli anni una passione per il calcio equamente divisa tra razionalità e passione. La parte più calda sta in Sudamerica, l’unico tifo è per l’inter.