Suma: “Mancini vuole rimuovere Mourinho dalla storia dell’Inter”

Articolo di
21 novembre 2015, 00:16
Mauro Suma

Il direttore di Milan Channel, Mauro Suma, ha lanciato un’ipotesi piuttosto azzardata dal suo editoriale per “TuttoMercatoWeb”: Roberto Mancini vorrebbe riscrivere la storia dell’Inter e il suo obiettivo sarebbe sminuire quanto fatto da José Mourinho. Poi una voce di mercato: occhio a Miloš Veljković del Tottenham.

STORIA – “Io ho cambiato la storia dell’Inter. Così parlò Roberto Mancini. I tifosi nerazzurri, nell’ebbrezza del primo posto condiviso con la Fiorentina, non si scompongono e va bene così. I tifosi bianconeri e quelli rossoneri ribattono: nel 2006, senza Calciopoli, Fabio Capello sarebbe diventato lui l’allenatore dell’Inter al posto di Mancini, per cui è Calciopoli che ha cambiato la storia del calcio italiano, non solo dell’Inter e non solo Mancini. Ma, a pensarci bene, lo sviluppo naturale del riferimento del tecnico nerazzurro non è Calciopoli, il Milan o la Juventus. Io ho cambiato la storia dell’Inter, non José Mourinho. Io l’ho sdoganata, io l’ho riportata a vincere, Mourinho ha poi fatto il resto su un terreno prima rivoltato e poi preparato da me. Questo è il tema, tutto interno alla storia interista. Tocca ai tifosi nerazzurri accettare che Mancini si sovrapponga a Mourinho e discutere il tema. Che è stato lanciato a tutti gli effetti”.

DIFENSORE – “Si chiama Miloš Veljković. Ha 20 anni, è al Tottenham ma è in scadenza in contratto. È un ottimo difensore centrale, ha vinto il Mondiale Under-20 con la Serbia. Nel recentissmo Serbia-Italia Under-21 a Novi Sad era lui l’osservato speciale. Il giovane difensore centrale serbo, ottimo investimento in prospettiva, viene proposto a Inter, che ha tanti problemi in difesa alle spalle di João Miranda e Jeison Murillo, e Roma. Proprio il club giallorosso, che accusa fortemente a livello di organico sportivo la cessione per motivi economici di Romagnoli, potrebbe decidere di ripercorrere la stessa positiva pista di mercato che ha portato la Roma a Džeko”.