Suma: “L’Inter promette un grande luglio, poi parla del Milan”

Articolo di
29 luglio 2017, 00:31
Mauro Suma

Nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb” il giornalista Mauro Suma attacca l’Inter per le dichiarazioni di diversi suoi tesserati in cui si riferiscono al Milan, anche soltanto di sfuggita. Secondo lui sarebbe un tentativo di far passare in secondo piano l’immobilismo sul mercato.

DERBY A PAROLE – “Dall’inizio della nuova stagione sportiva, il Milan non ha detto una parola sull’Inter. Un sussurro, un riferimento, nulla. In cambio ha ricevuto, nell’ordine: Walter Sabatini («Il mercato del Milan non è un nostro modello»), Piero Ausilio («Non bisogna buttare troppi soldi sul mercato, per frenesia»), Luciano Spalletti («Carlo Ancelotti in Bayern Monaco-Milan si è ricordato del suo passato rossonero»), Borja Valero («Il Milan nel 2013 mi ha portato via la Champions League in modo strano») e Michael Williamson («Milan in ritardo sui lavori di San Siro»). Fino all’ancora presidente Erick Thohir che ha fissato bontà sua la linea di demarcazione nel fatto che «Il Milan deve fare le coppe e l’Inter no». Tutto fra virgolette. Che mancano invece ai firmatari delle proteste presso l’UEFA sul calciomercato milanista, arrivate da destinazione ufficialmente ignota. Tornando all’Inter, siamo in grado di capire che rispetto a cotanto mercato del Milan, la rivale cittadina che promette un grande mese di luglio sul mercato e poi per i suoi legittimi motivi non lo fa, rimane stretta nelle domande, nei riferimenti e nelle recriminazioni dei propri tifosi a quanto accade dall’altra parte della città. Ma la frequenza di dichiarazioni balza comunque all’occhio. La scorsa settimana praticamente una al giorno. La speranza è che la vittoria sul Bayern Monaco abbia rasserenato l’ambiente nerazzurro e che il Milan possa continuare per la propria strada senza essere chiamato in causa minuto per minuto”.