Suma: “Inter, problema Europa. Brozović capro espiatorio”

Articolo di
1 ottobre 2016, 07:28
suma

Nel suo editoriale per “TuttoMercatoWeb” Mauro Suma prova a dimostrare che Marcelo Brozović non è un problema per l’Inter, almeno per quella che si è vista giovedì a Praga senza il croato. La colpa non sarebbe del centrocampista ex Dinamo Zagabria, quanto della mentalità con cui si va a giocare in Europa League.

ERRORE DI VALUTAZIONE – “Frank de Boer ha utilizzato Marcelo Brozović per indicare al gruppo un modello di non comportamento, di non atteggiamento. Cose da non seguire e da non imitare. Effettivamente, nel primo tempo di Inter-Hapoel proprio Brozović era stato irritante. Ma a Praga il croato non c’era. Il capro espiatorio diventano tanti capri espiatori. Senza Brozović, l’Inter non è riuscita a dare importanza all’Europa League neanche contro lo Sparta Praga. Erano in campo sette-otto undicesimi della formazione titolare. Mancava la spina dorsale, Jeison Murillo (in realtà in campo, ndr), João Mário e Mauro Icardi, ma di fronte c’era una squadra in crisi appena battuta in casa nel derby dallo Slavia Praga. Quindi è tutta l’Inter dell’Europa League che non funziona. La lista UEFA monca, per comprensibili ragioni di fair play finanziario, ha inoculato nella squadra il concetto che quest’anno la competizione vera è il campionato. L’Europa League viene dopo, meno giocatori, meno campioni, meno vetrina, meno potenzialità, meno tutto. I tifosi si sfogano contro i giocatori, ma il problema Europa League dell’Inter di quest’anno è strutturale, non umorale”.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.