Suarez: “Nulla con Medel ma in quel ruolo ci vedrei un grande”

Articolo di
5 maggio 2015, 08:03

Luis Suarez ha appena compiuto 80 anni ed è stato ospite della “Gazzetta Tv” nel consueto talk show “Senza Appello”. Si è soffermato sull’Inter e su ciò che le manca in questo momento per tornare ad essere vincente:

MEDEL – «Non ho niente contro Medel ma penso che l’Inter in quel ruolo dovrebbe avere un grande giocatore», inizia Suarez, «il centrocampista centrale è quello che tocca più palloni di tutti e se l’uomo che ha più contatto con la palla non ci sa fare molto…penso non sia giusto», sentenzia Suarez.

CENA – Si passa poi al ricordo delle trasferte con la Grande Inter e, soprattutto, sul cibo portato da casa. Ecco ancora Suarez: «Nelle trasferte ad Est portavo prosciutto, formaggio, salame e vino rosso. Lì il cibo era cattivo e il Mago Herrera ci faceva mangiare poco. Portavo tutto da casa e mi rifacevo in camera».

CUCINA – Suarez conclude con una metafora: «Il centrocampo è la cucina del campo: succede tutto lì!», conclude l’ex nerazzurro.

Parole ferme e decise che sembrano quasi voler tracciare una sorta di precorso guida per il mercato di Thohir. Sapranno approfittare delle indicazioni di Luisito?