Stramaccioni: “Spero che i nuovi proprietari amino l’Inter”

Articolo di
18 settembre 2016, 14:08
stramaccioni

L’ex allenatore dell’Inter Andrea Stramaccioni ha parlato di Frank de Boer, dei nuovi proprietari del club nerazzurro e del match contro la Juventus di oggi nel corso di un’intervista esclusiva concessa al “Corriere della Sera”.

DE BOER – «Ho vissuto l’Inter da dentro e letteralmente dal basso, conosco tutti. E spero solo che i nuovi proprietari la amino come merita. De Boer? È impossibile pensare che chi lo ha voluto non abbia ponderato bene la scelta e valutato quanto sia difficile arrivare ad allenare l’Inter senza conoscere bene il calcio italiano. E a maggior ragione così a ridosso dell’inizio del campionato. Credo che la proprietà volesse un allenatore “suo” o scelto direttamente da lei, un po’ come fece Thohir con Mazzarri. Credo che sia un tecnico preparato e che abbia bisogno di tempo. Saranno decisivi i risultati e quanto i giocatori diventeranno un unico blocco con le sue idee».

LA JUVE – «È la classica gara che ti fa capire quanto è grande o piccola la differenza coi più forti. La rivalità è grande, questa sfida a Milano conta come il derby. E comunque anche per la Juve non è mai facile giocare a San Siro. Sarà così anche stavolta. Prendendo due tra i migliori elementi delle sue rivali, Higuain e Pjanic, la Juve ha dato un segnale evidente di forza. Poi, però, bisogna giocare e non sempre vince il favorito. Almeno così mi piace pensare. La vittoria allo Juventus Stadium? Quella Juve era già la squadra dominante, ma non sempre paga difendersi contro chi è più forte di te. Ci vuole coraggio».

Facebooktwittergoogle_plusmail