Squinzi: “L’italianità un valore. Non so come fa l’Inter…”

Articolo di
20 agosto 2016, 14:37
Squinzi

Il patron del Sassuolo Giorgio Squinzi ha approfittato dell’intervista concessa a “La Gazzetta dello Sport” per lanciare l’ennesima frecciata nei confronti dell’Inter, colpevole dal suo punto di vista di non puntare sui giocatori italiani.

OSSESSIONATO – Da segnalare il fatto che squadre come Udinese, Roma, Fiorentina e Palermo abbiano in rosa meno italiani rispetto ai nerazzurri che tra Tommaso Berni, Andrea Ranocchia, Danilo D’Ambrosio, Marco Andreolli, Davide Santon, Antonio Candreva ed Eder possono contare su sette giocatori (giovani esclusi): «La conferma che il nostro è un modello vincente. Non abbiamo capito che essere italiani è un valore, non so come fanno squadre piene di stranieri come Inter e Udinese. Gente che non si capisce sul campo e nella vita di tutti i giorni. Non è un caso se il Sassuolo gioca a memoria».