Sorrentino: “Inter da scudetto? Falso! J. Mario salta, gli altri…”

Articolo di
23 settembre 2017, 18:22
Joao Mario

Andrea Sorrentino – giornalista di “Repubblica” -, intervistato dalla redazione di “BuonCalcioaTutti.it“, dice la sua sia sui problemi dell’Inter sia su alcune delle tematiche che potrebbero vedersi in campo nella partita di domani contro il Genoa

JOAO MARIO BOCCIATO – La disamina di Andrea Sorrentino sulle vicende nerazzurre è piuttosto negativa, soprattutto dopo le ultime prestazioni ampiamente sottotono: «Ci sarà qualche novità perché le ultime due partite dell’Inter sono state piuttosto negative. Joao Mario è senz’altro quello che salterà, dal momento che a Bologna è andato malissimo e si è capito che non può fare il trequartista: non è proprio il suo ruolo quello dietro la punta con le due ali larghe».

PROBLEMA DI PERSONALITA’ – «Sto vedendo, nelle ultime due o tre partite, un’Inter in regresso rispetto alle prime due gare di stagione: ha abbassato moltissimo il ritmo e vi è un ciondolare per il campo da parte di parecchi. In particolare, vi è un difetto di personalità del centrocampo, che sia nella formula Gagliardini-Borja Valero o nella formula Borja Valero-Vecino, la prima sfruttata a Crotone, la seconda a Bologna, non porta frutti. Si parla di una squadra che si è improvvisamente ammosciata, e infatti a Crotone l’Inter aveva giocato malissimo ed era riuscita a vincere, a Bologna aveva giocato malissimo ed era riuscita a pareggiare. Anche con la SPAL tre giornate fa non aveva fatto una gara eccellente: parliamo di un calo che non è altro che un riproporsi dei difetti dell’anno scorso che ancora non sono andati via. L’Inter ha un problema di personalità e velocità d’esecuzione».

OCCHIO AL GENOA, ILLUSIONE SCUDETTO – «Lo scontro Inter-Genoa mi sembra possa proporre il copione di una Inter più manovriera e un Genoa più attendista che poi cerca di rispondere: la partita della SPAL potrebbe provare a riproporla anche il Genoa. L’Inter soffre molto i ritmi rapidissimi e sul breve, sul veloce, può andare facilmente in difficoltà. Credo che quest’anno il campionato sarà ancora peggiore di quello dello scorso anno. Secondo me, con la Roma indebolita, la lotta scudetto è ristretta a Napoli e Juventus e non vedo altre, anche se in estate qualche giornale milanese aveva sparato questa notizia delle milanesi che tornavano in auge: non era vero niente. Forse un po’ il Milan, ma l’Inter di certo non può lottare per lo scudetto».

Clicca QUI per l’intervista completa.