Simoni: “Gap con la Juve ridotto ma bisogna battere le piccole”

Articolo di
27 settembre 2016, 13:56
Simoni

Pur precisando che sia ancora troppo presto per parlare di Scudetto Gigi Simoni, intervistato da “ItaSportPress”, sostiene che il gap tra l’Iter e la Juventus si sia ridotto; i nerazzurri dovranno però iniziare a battere le squadre piccole con maggiore regolarità.

SERVE TEMPO – «Quando si parla di Inter i giudizi mutano continuamente. Si passa da un eccesso all’altro, così prima della gara con la Juve tutti a parlar male della squadra e del suo allenatore, dopo la partita però tutti a dire e a scrivere che l’antagonista della squadra bianconera era l’undici di Frank de Boer. Bisogna dare del tempo al mister olandese e anche ai nuovi arrivati di conoscersi. Sul piano individuale le cose sono migliorate con l’arrivo di Joao Mario che ha trasformato la squadra, ma anche Icardi, dopo un’estate tra rinnovo e cessione, sembra mentalmente concentrato e rende in campo di più mettendosi a disposizione dei compagni. Comunque sia io la mano dell’allenatore la vedo anche se ripeto è ancora presto per giudicare se questa Inter è da scudetto. Per la maturità occorre del tempo ma di certo la distanza dalla Juve era abissale fino a due settimane fa mentre adesso il gap si è ridotto. L’Inter però deve vincere con le ‘piccole’ per puntare al titolo e non basta battere le grandi».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.