Simeone Jr: “Mio padre all’Inter? Storia gonfiata”

Articolo di
9 dicembre 2016, 18:18
Simeone Giovanni

Il giovane attaccante argentino, figlio del cholo, sostiene che le continue voci che vogliano suo padre sulla panchina dell’Inter nella prossima stagione siano state gonfiate dalla stampa, inoltre promette battaglia ai nerazzurri per la sfida di domenica sera

Inter-Genoa di domenica sera sarà anche l’occasione per vedere in campo Giovani Simeone, figlio di Diego, uomo che occupa sempre un posto speciale nel cuore dei tifosi nerazzurri e che insistenti voci vogliono sulla panchina dell’Inter nella prossima stagione. A tali indiscrezioni il giovane attaccante argentino ha replicato così ai microfoni della BBC, riportata da Sportmediaset: “Mio padre è contento all’Atletico Madrid e l’Inter ha già un bravo allenatore come Pioli. Questa storia è stata gonfiata dalla stampa. La prima cosa che mi ha insegnato è che il sacrificio non si può negoziare, io e i miei fratelli siamo cresciuti così, sapendo che in una partita l’unico obiettivo è vincere. Il futuro dipende solo da se stessi, dal proprio lavoro e dal proprio impegno. La cosa brutta è che ci si gode poco le gioie: dopo la doppietta alla Juventus stavo già pensando alla partita successiva”.

LA PARTITA DI DOMENICA- Domenica sera il Genoa sarà ospite proprio dell’Inter: “Contro l’Inter sarà una partita importante per noi. Abbiamo pareggiato col Chievo, abbiamo fatto un buon punto e ora affronteremo l’Inter, sapendo che possiamo fargli male. L’Inter in crisi? No, non la vedo così. Tutte le squadre hanno dei momenti negativi e positivi, è una grandissima squadra e tornerà nelle posizioni in cui deve stare”.

MAURO ICARDI- “Un modello? E’ un grandissimo giocatore, l’ho conosciuto nella nazionale Under 20 e già lì si vedeva che era molto forte. Ha una grande personalità ed è all’Inter perché è un grande giocatore. Gli chiederò la maglia? Abbiamo parlato la scorsa settimana, mi ha fatto i complimenti per la doppietta alla Juve e speriamo di scambiarci la maglia”.

UN GOL ALL’INTER-
“Mio padre sarà contento o si arrabbierà se dovessi segnare all’Inter? Non lo so, lui è sempre contento se i suoi figli raggiungono gli obiettivi che hanno in mente”.