SI: Icardi non ha voglia di lottare e di sacrificarsi

Articolo di
2 dicembre 2015, 22:09
Icardi

“Sport Italia” fa un’analisi molto dura del momento che sta attraversando Mario Icardi, giudicato un lontano parente di quello che è stato capocannoniere dello scorso campionato sia per i numeri sia per qualità delle sue prestazioni, al contrario dei compagni di reparto Adem Ljajic e Stevan Jovetic, più funzionali al gioco di Mancini

TROPPO PREVEDIBILE – “I numeri parlano chiaro, anzi chiarissimo e non sono positivi: Icardi quest’anno ha fatto solo 4 gol e 1 assist, troppo poco. D’altronde sarebbe stato complicato riconfermarsi rispetto alla scorsa stagione, ma quello che più preoccupa è che ora l’argentino è un lontano parente di quello dell’anno scorso. Maurito aspetta che i compagni gli forniscono gli assist perfetti, sembra che abbia poca voglia di lottare, e la sua scarsa vena sta mettendo sui riflettori i suoi compagni di reparto, come Ljajic e Jovetic, che sono più imprevedibi, non danno punti di riferimento e sono più funzionali al gioco che vuole dare Mancini alla squadra. Il tecnico nerazzurro potrebbe dare un turno di riposo all’argentino nella prossima partita in casa contro il Genoa, dove l’Inter deve ricominciare a correre e portare a casa i tre punti“.