Shaqiri: “Pentito dell’Inter? No e ho le idee chiare sul futuro”

Articolo di
12 giugno 2015, 16:53
shaqiri

Il trequartista dell’Inter Xherdan Shaqiri, in un’intervista a Blick.ch, ha parlato di Svizzera, di Inter, del suo ambientamento in Italia e del futuro della squadra nerazzurra, che non parteciperà alle coppe europee la prossima stagione.

SVIZZERA – Si parte dal bellissimo gol segnato da Shaqiri nell’amichevole della sua nazionale contro il Liechtenstein, in cui ha anche sfornato un assist per Dzemaili: “Ero felice, certo, ma non bisogna troppo concentrarsi su quella partita perché era un’amichevole, avrei preferito segnare domenica prossima contro la Lituania per le qualificazioni a Euro 2016

ITALIA E INTER – Sui suoi primi mesi a Milano, il giovane svizzero ha le idee molto chiare e non si fa distrarre dalle polemiche sul suo stato di forma o su eventuali dissapori con Mancini.
Sono arrivato all’Inter per desiderio dell’allenatore e non ho nessun problema con lui, nel finale di stagione ho avuto poco spazio per qualche problema al polpaccio. Non mi sono mai interessato alle voci sul mio sovrappeso e anche se nella seconda parte di stagione al Bayern avrei potuto avere più spazio per gli infortuni di Robben e Ribery, non sono pentito di essermi trasferito all’Inter“.

THOHIR – E come si trova con il presidente Erick Thohir?
Viene spesso a trovarci e ci parla molto delle sue ambizioni, che coincidono con le mie: tornare presto al vertice e giocare in Champions League. Ma ci vogliono pazienza e nuovi giocatori. L’anno prossimo non parteciperemo a nessuna competizione europea, non è facile da accettare ma avremo qualche giorno di riposo in più“.