Serafini: “Inter, Suning usa scuse: non spende! Lopez come Paletta”

Articolo di
16 gennaio 2018, 01:02
Luca Serafini

Luca Serafini – giornalista e tifoso milanista -, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, si dice sportivamente contento per il mercato di riparazione impostato dall’Inter per Spalletti, ma allo stesso tempo attacca la proprietà cinese rappresentata da Suning

SUNING NON SPENDE – Stavolta utilizza bastone e carota Luca Serafini per commentare le vicende nerazzurre: «Ci sono un paio di cose che si fanno fatica a capire in questa sessione di mercato, una è l’Inter: sono molto felice perché Luciano Spalletti meritava che gli prendessero qualcuno per il lavoro fatto finora e si tratta di giocatori che rispecchiano il criterio, ma la proprietà dell’Inter (il Suning Group, ndr) si nasconde dietro i problemi reali del Governo Cinese e del Fair Play Finanziario imposto dalla UEFA, arrangiandosi con quello che ha perché non vuole sganciare un euro!».

MERCATO DA FARE – «Rafinha è un giocatore di peso che si muove, se si muove… Deve trovare continuità, il prestito all’Inter può fare comodo anche al Barcellona: potrebbe anche esserci un premio di valorizzazione qualora tonasse sano a Barcellona… Fossi un tifoso interista, avrei sperato in Javier Pastore per spostare gli equilibri. Lisandro Lopez è un’opportunità di gennaio, un simil-Gabriel Paletta che dà esperienza e sostituisce i titolari quando serve. Mi stupisco che manchi ancora un’alternativa a Mauro Icardi: Gerard Deulofeu è uno che può dare il cambio a tutti e tre i giocatori offensivi».







ALTRE NOTIZIE