Sconcerti: “Inter, mancava Spalletti! Vecino riserva da ottavo posto”

Articolo di
7 agosto 2017, 01:03
Mario Sconcerti

Mario Sconcerti – giornalista del “Corriere della Sera” e storico opinionista sportivo -, ospite negli studi della “Domenica sportiva – Estate” su Rai 2, parla della nuova Inter sottolineando un aspetto positivo (Spalletti) e uno negativo (gli acquisti a centrocampo)

SPALLETTI OK, CENTROCAMPO NO – Non riesce a vedere il bicchiere totalmente pieno Mario Sconcerti, che ha da ridire sul mercato nerazzurro a centrocampo: «L’Inter era una buona squadra già l’anno corso, mancava l’allenatore: ne hanno provato tre (Frank de Boer, Stefano Pioli e Stefano Vecchi, ndr) e non ne è andato bene uno! Luciano Spalletti può fare la differenza, anzi sono sicuro che sia così. Però, da tifoso della Fiorentina, sono abbastanza stupito di trovare nella nuova Inter due terzi del centrocampo viola, arrivato all’ottavo posto l’anno scorso. Tra l’altro Paulo Sousa spesso teneva Matias Vecino (l’altro è Borja Valero, ndr) in panchina… All’Inter si sta passando da uno squilibrio all’altro, però se Spalletti ha le dosi, la squadra è buona».






ALTRE NOTIZIE