Sconcerti: “Inter, che pericolo: top solo contro la Juve? Se…”

Articolo di
18 settembre 2016, 23:27
Mario Sconcerti

Mario Sconcerti – giornalista del “Corriere della Sera” e storico opinionista sportivo – in apertura della “Domenica Sportiva” su Rai 2 analizza a modo suo la splendida vittoria dell’Inter sulla Juventus: il paradosso è clamoroso

VITTORIA PERICOLOSA – Va oltre il 2-1 Mario Sconcerti e vede già buio: «Il pericolo che attraversa ora l’Inter è un pericolo dolce, ma serio: il pericolo è che diventi vera solo contro la Juventus. Giocare bene contro la Juventus è molto più semplice che farlo durante il normale campionato contro le altre squadre. L’Inter ha una squadra di grossi giocatori, è una squadra importante: deve capirlo, averne coscienza e acquistare continuità. Se dalla prossima partita dovesse ricominciare a essere discontinua e lenta, al contrario di oggi, il problema non sarebbe l’allenatore o la società, ma la squadra. I giocatori ci sono, ma bisogna che ci sia tutta la squadra. Questo è il pericolo che attraversa adesso l’Inter, che oggi potrebbe aver trovato problema e soluzione».

QUESTIONE DI MENTALITA’ – «L’Inter ha giocatori importanti, può ottenere grossi risultati in campionato, ma solo se avrà corsa, intensità, velocità di esecuzione e convinzione nel gioco. I giocatori li ha, certamente può migliorare ancora acquistando un terzino o un centrocampista diverso, ma i giocatori che ha attualmente in rosa sono importanti. L’Inter deve convincersi di giocare correre e combattere anche contro squadre diverse dalla Juventus, che non portano gloria nel batterle».

Facebooktwittergoogle_plusmail