Sconcerti: “Icardi va deferito, processato e squalificato! Inter…”

Articolo di
17 ottobre 2016, 01:45
Mario Sconcerti

Mario Sconcerti – dopo aver già introdotto l’argomento nel pomeriggio – durante la diretta della “Domenica sportiva” su Rai 2 torna sul caso Icardi, ma questa volta va all’attacco dell’attaccante argentino

ICARDI DA CONDANNARE – Non esistono mezze misure per Mario Sconcerti: «Il tema è chiaro, ma siamo fuori obiettivo: quello che ha scritto Mauro Icardi – o chi per lui – è un problema da giustizia sportiva. Per dichiarazioni molto meno gravi la gente viene squalificata, la domanda è: Icardi deve essere deferito e quante giornate deve prendere? La fascia di capitano è un fatto interno, sicuramente ci sarà una discussione. Qui si parla di un tesserato che ha detto cose molto gravi. Ragazzino per modo di dire, ha dei figli. Il regolamento non può prevedere e accettare queste dichiarazioni. Icardi dev’essere deferito e processato sportivamente, poi ovviamente squalificato. La società Inter si è meritata tutto questo: se accetta che uno suo giocatore scriva una biografia, deve dare il permesso, quindi…».

INTER SQUILIBRATA – «Secondo me l’Inter non ha problema di cambi, anche se può capitare di fare la sostituzione giusta e vincere la partita, ma c’è una grossa confusione: Massimo Rastelli ha detto di aver preparato la partita sugli squilibri dell’Inter, che attacca con terzini, mezzali e ali lasciando vuoti di 30 metri in fase di ripiego. E’ un’Inter buona, ma con degli squilibri: Frank de Boer deve darci una spiegazione».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.