Sconcerti: “All’Inter qualcosa è cambiato. Icardi e J. Mario…”

Articolo di
22 settembre 2016, 15:02
sconcerti

Mario Sconcerti ha dedicato all’Inter buona parte del suo editoriale per il “Corriere della Sera” soffermandosi in particolare sulle ottime prestazioni di Mauro Icardi e Joao Mario, con quest’ultimo autore del bellissimo assist per il secondo gol dell’argentino.

IL NUOVO ICARDI – «La vittoria più importante è quella dell’Inter che conferma il suo momento di grossa costruzione. L’Empoli è molto fragile, ma quello che colpisce nella partita è la facilità con cui l’Inter ha dominato e segnato i suoi gol. Colpisce anche la nuova statura di Icardi. Adesso fa tutto, non è solo l’uomo che aspetta in area, ma fa da riferimento alla squadra e si fa trovare dalle idee dei centrocampisti. Il lancio di Joao Mario è puro calcio moderno. C’è molto di questo ragazzo portoghese nel nuovo ritmo dell’Inter. Non è un dominatore, ma un pensatore continuo, dà qualcosa di più in ogni movimento quasi senza apparire. Un regista leggero e insistente. È davvero cambiato qualcosa nell’Inter, a modo suo è meno facile vincere a Empoli che trovare la concentrazione per battere la Juve, quella è automatica. Ora l’Inter ha quasi annullato il distacco d’inizio, è in corsa piena e con il morale forse migliore».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.