Scarpini: “Ausilio lascia l’Inter tra 15 anni! Milan già in finale…”

Articolo di
17 dicembre 2015, 00:11
Scarpini

Ormai ospite ricorrente negli studi di Sportitalia, Roberto Scarpini – Direttore di Inter Channel -, parla della squadra nerazzurra durante il programma “Calcio&Mercato”. Tra gli argomenti Ausilio, gli allenatori del recente passato nerazzurro, la Tim Cup e Kondogbia

AUSILIO RESTA«Brindiamo per quest’Inter. Ausilio deve restare qui e far vincere l’Inter. Tra quindici anni, quando avrà vinto tutto con noi, potrà andare via, all’estero. Non ho nessuna paura di perderlo».

TIM CUP E ALLENATORI«La Coppa Italia? Per arrivare alla Juventus, l’Inter deve battere il Napoli ai quarti. Il Milan invece è già in finale… Mourinho è sempre Mourinho. Dispiace per la sua stagione al Chelsea, ma adesso sono soddisfatto per un altro nostro vecchio allenatore in testa alla classifica (ride, forse riferendosi a Mancini primo con l’Inter, ma fino a un anno fa ex, ndr). Mancini o Benitez? Ovviamente voglio più bene a Mancini che a Benitez, che purtroppo non si è integrato bene nell’ambiente nerazzurro».

KONDOGBIA E MURILLO – «Kondogbia sopravvalutato? Diciamo che Kondogbia poteva essere acquistato spendendo qualcosa in meno, ma si sa. Bisogna dargli tempo, ha avuto anche problemi fisici ultimamente. E’ quel tipo di investimento che, se l’avessi pagato 10-15 milioni, avresti avuto una chiave di lettura diversa delle sue prestazioni. Vista la cifra spesa, ti aspetti chissà cosa da un giocatore giovane come lui, che però ha delle qualità. Speriamo che Mancini riesca a fargliele esprimere come sta facendo con tutti gli altri. Murillo è giovane, tutti si sono resi conti del suo potenziale appena arrivato all’Inter. Ed è stato pagato solo otto milioni. Nell’Inter non segnano gli italiani? Non dormiamo la notte!».