Scanziani: “Inter e Milan? Fortuna fa differenza! Spalletti…”

Articolo di
26 settembre 2017, 16:10
Alessandro Scanziani

Alessandro Scanziani – intervenuto ai microfoni di “Tutto Mercato Web Radio” – fa il punto sulle prime 6 partite di campionato disputate dall’Inter di Luciano Spalletti: l’ex giocatore nerazzurro non sembra per nulla convinto dalle prestazioni della squadra, che a suo dire rispetto al Milan avrebbe avuto fin qui solo più fortuna. Di seguito le sue dichiarazioni

GIUDIZI AFFRETTATI Alessandro Scanziani, ex giocatore nerazzurro, non è convinto dell’Inter di Luciano Spalletti nonostante si trovi a soli 2 punti da Juventus e Napoli: «Luciano Spalletti miglior acquisto dell’Inter? Aspettiamo a dare giudizi, i nerazzurri hanno giocato solo sei partite. È un allenatore di grande personalità, sa gestire bene lo spogliatoio, i giornalisti e la società. In più è un allenatore che conosce già il campionato e questo è un vantaggio. La squadra però deve migliorare ancora tanto se vuole essere competitiva ed entrare in Champions, usa lo stesso schema dello scorso anno e deve migliorare un po’ in tutti i reparti. La difesa sta facendo bene, ma in fase di spinta Dalbert deve ancora crescere tanto. Davanti si fanno pochi gol: se non segna Mauro Icardi, l’Inter non affonda il colpo. Yann Karamoh soluzione in attacco per dare imprevedibilità? Giocare a San Siro è difficile: se si va a guardare la storia dell’Inter, che ha un grande settore giovanile, ci sono stati pochi giovani capaci di imporsi. Karamoh ha ottime qualità atletiche, sente in questo momento esclusivamente elogi ma non vorrei che dopo qualche errore arrivassero i fischi. Dovrà essere bravo ad avere personalità».

QUESTIONE DI FORTUNA – Si passa poi ai paragoni con le avversarie, a partire dal Milan: «Il cammino diverso dei nerazzurri rispetto al Milan è dovuto anche a un po’ di fortuna. La Roma ha preso tre pali, contro il Genoa ha vinto con grande fatica. L’Inter deve migliorare molto. Il Milan ha cambiato molto, Vincenzo Montella ha bisogno di tempo per conoscere i giocatori e metterli bene in campo. I rossoneri hanno il problema anche dell’Europa League, cambiando i giocatori per i tanti impegni il tecnico non ha trovato l’undici titolare. Juventus e Napoli? Sono molto avanti rispetto a Milan e Inter. Il Napoli ha pochi giocatori, giocano sempre gli stessi e potrebbe nascere qualche problema. La Juventus è la squadra più completa in assoluto, è molto avanti. Per il terzo-quarto posto bisogna fare attenzione anche a Roma e Lazio».