Samaden: “Ecco su chi scommetto per il futuro”

Articolo di
14 novembre 2015, 15:35
samaden

Roberto Samaden fa trasparire il suo orgoglio ogni volta che parla del settore giovanile nerazzurro. Il responsabile si sofferma sui successi passati, ma anche sul futuro di alcuni dei migliori talenti del vivaio. Di seguito le dichiarazioni al “Corriere dello Sport”

SAMADEN E IL SETTORE GIOVANILE«Segreti dell’Inter? Una società che crede nel proprio vivaio, un gruppo di persone competenti, un collegamento con l’area tecnica della prima squadra e undici centri di formazione che seguono i ragazzi dai 6 ai 13 anni replicando loro le metodologie del settore giovanile. A quali dei successi è più legato? Alla NextGen Series vinta con Stramaccioni e al Torneo di Viareggio di mister Vecchi».

GIOVANI PASSATI E FUTURI«A chi è più legato dei giovani lanciati? Mi viene da dire Santon che è arrivato a 14 anni e Caldirola che è arrivato a 7 anni indossando la fascia da capitano in tutte le categorie. Su chi scommette per il futuro? A parte Dimarco, Popa e Radu che sono già nel giro della prima squadra, mi viene da dire Miangue e tre ragazzi del 1999, ovvero il difensore Vanheusden, il centrocampista Emmers e l’attaccante Pinamonti».