Sala: “Il progetto dell’Inter ambizioso e concreto. Lo stadio…”

Articolo di
11 aprile 2017, 13:22
Sala

Lunga intervista di Giuseppe Sala a Milan News durante la quale il sindaco di Milano si è ovviamente soffermato sul derby di sabato, sull’ipotesi di una doppia proprietà cinese e sul futuro dello stadio Giuseppe Meazza.

IL DERBY – «L’internazionalità della nostra città si riflette anche nello sport. Invito tutti, però, a non vedere la proprietà cinese di Inter o Milan come una minaccia, ma come un’opportunità di crescita e di confronto. Ho avuto modo di conoscere di persona Mr Zhang di Suning: il suo progetto per l’Inter è sì ambizioso, ma anche fortemente concreto. E questo non può essere che uno stimolo. Per quanto riguarda il Milan spero al più presto di conoscere la nuova proprietà per capire quali saranno le strategie. Giocare alle 12.30? Di certo non è facile abituarsi a vedere partite di così alta rilevanza all’ora di pranzo anziché in prima serata. Ricordiamoci, però, che siamo di fronte a due squadre dal profilo e dall’ambizione internazionale, oltre che di proprietà straniera (almeno per quanto riguarda ad oggi l’Inter). Non possiamo che essere felici del fatto che anche dall’altra parte del mondo si interessino alle squadre di Milano, al punto da volere seguire in diretta uno dei match più sentiti del campionato di calcio italiano. Mi auguro che entrambe possano conquistare l’Europa e rappresentare al meglio le qualità dei due club e della nostra città».

LO STADIO – «Avere uno stadio di proprietà è un obiettivo importante per tutti i grandi club. Se ne è parlato in passato sia per l’Inter sia per il Milan. Al momento, però, credo che la via da percorrere sia quella di una struttura in condivisione, ma più vicina alle esigenze delle due squadre. La mia idea di “San Siro per due” è di un impianto fortemente caratterizzato per entrambe le società, con spazi esterni esclusivi uno per Inter e uno per Milan, ad esempio. La mia idea è di un ammodernamento di San Siro, per rendere lo stadio più vicino alle esigenze dei club e delle tifoserie e all’altezza degli impianti delle altre grandi squadre internazionali. Ma siamo certamente disponibili a verificare le diverse opzioni con i due team. Un pronostico? Sabato non sarò allo stadio. Per il pronostico…spero in un 2-1 per l’Inter».







ALTRE NOTIZIE